San Valentino con Mirta Drake

 

 

 

 

 

 

 

Ciao Mirta, benvenuta.

Che ne dici di darci qualche link per poterti seguire sul web e conoscerti meglio?

Il mio sito web: http://www.mirtalastrega.altervista.org/

La mia pagina facebook: https://www.facebook.com/MirtaLaStrega/

 Chi è stato il tuo primo amore letterario?

 Sicuramente Stephen King. Mi sono innamorata di prima di “IT” e poi de “L’ombra dello scorpione”. A volte rileggo “IT” Un’opera  in cui non è la paura – seppure sia un elemento fondamentale – a catturare il lettore, e a galvanizzarlo, ma le sorti dei personaggi a cui si affeziona. Ho imparato molto da quel libro, perché fare sì che un lettore si appassioni a una storia così complessa e a volte cruda non è facile. Lo trovo molto intenso, fa riflettere. Poi chiaramente è questione di gusti personali, per me è un po’ un libro dei ricordi. Ogni volta che lo rileggo segno la data sul retro della copertina. E ogni volta suscita in me emozioni differenti, perché sono cambiata io, ma il libro è sempre lo stesso, buffo, no?

 Regalandoti quale libro si può conquistare il tuo cuore?

 Ultimamente, il mio amore mi ha regalato un librone enorme, che contiene la trasposizione letteraria di tutte le stagioni della serie classica di Star Trek. Bam! CONQUISTATERRIMA!

 Con quale autore, non contemporaneo, scriveresti una storia d’amore?

 Oscar Wilde, o magari con il tenebroso Edgar Allan Poe. Credo sarebbe divertente!

 Descrivi l’amore utilizzando tre titoli di libri.

 “Io prima di te” (Jojo Moyes), “Orgoglio e pregiudizio” (Jane Austen), “Strappami il cuore” (Chiara Palazzolo).

 La più bella storia d’amore mai scritta è …

 Quella che viviamo ogni giorno con la persona che amiamo veramente. La quotidianità e l’importanza dei piccoli gesti, la condivisione degli attimi che potrebbero essere banali per gli altri, le risate da stupidi e l’idea che non affronteremo da soli il viaggio della vita, bensì con la persona che più ci capisce al mondo… e che magari ci sopporta, perché ci ama.

 Immagina di trovarti a un ballo in maschera con i protagonisti di tutti i tuoi libri preferiti.

Con chi balleresti e perché?

Drizzt Do’ Urden! (nome completo Drizzt Daermon N’a’shezbaernon  che è un il protagonista della saga fantasy – ispirata a Dungeons & Dragons – di R.A. Salvatore. È un drow, un elfo scuro.) Ballerei con lui in primis perché è molto agile e mi farebbe fare bella figura! E poi perché mi sono innamorata di lui fin dalle prima pagine che ho letto! È una specie di ranger, ama gli animali, rispetta la natura, è difficile da capire ma è straordinariamente affascinante, come la sua storia. E credo che danzare con lui avrebbe il sapore delle favole, ma con un tocco goth!

 Se potessi viaggiare nel tempo, in quale epoca andresti e di chi potresti innamorarti?

Antica Roma, Spartacus. Mi vedo già con il cuore a mille per lui, soggiogata dalla prestanza fisica e affascinata dalla sua travagliata storia. Inoltre è un periodo che mi ha sempre affascinata fin da quando ero sui banchi di scuola: sarà per quei succulenti banchetti… vai a sapere!

 Immagina di fare un regalo per San Valentino a uno dei tuoi personaggi.

Chi sarebbe? Cosa regaleresti e perché?

Credo che Vì apprezzerebbe un regalo molto colorato e vibrante, però mi piacerebbe regalare a Scarecrow, di “GAME OVER Factor” una scacchiera con tutti i personaggi del “Signore degli Anelli”! 😉 Immagino l’apprezzerebbe!

 Dedica una canzone d’amore a uno dei tuoi personaggi

 “Father Time” di Richie Sambora, a Oriana, protagonista del racconto – che dovrebbe uscire proprio per San Valentino –  “Quando oggi sarà già domani”, nella raccolta “Cuori fra le righe”, un progetto cui tengo molto perché il ricavato sarà devoluto a un rifugio per animali abbandonati. https://youtu.be/w3sRWY_cSq0  Consiglio di ascoltarla leggendo il suddetto racconto 😉

L’amore è … un simpatico bastardo!

 Dedicaci un pensiero d’amore.

Non smettete mai di credere nell’amore, perché anche se è sfuggente, complicato, a volte crudele, è la linfa vitale dell’animo umano: fomentatore di sogni, sobillatore di illusioni ma anche ispiratore di arte e creatore di magia.

 

 

Grazie per aver deciso di partecipare a questa iniziativa e per averci dedicato del tempo prezioso.

 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA