Review tour “Occhi di fata” di Maria Katrin E.

 

 

 

 

 

 

Quell’immagine non avrebbe potuto essere più grottesca, un rettile d’oro, feroce e aggressivo, che contrastava con la pelle candida di una fata dai riccioli biondi e il sorriso angelico. Invece era l’immagine perfetta.
Beatrice, giovane donna avvocato, e Marco, uomo misterioso che rischia di perdersi nelle profondità dei suoi segreti, incrociano le loro vite in un incontro sorprendente, per ritrovarsi coinvolti in un caso giudiziario che nasconde una verità pericolosa. In uno scenario di apparente normalità, Beatrice scoprirà la reale essenza e il lato oscuro delle persone che la circondano, tra lealtà e inganni, attraverso un viaggio che la costringerà a misurarsi con la propria fragilità e la propria forza.
Un noir travestito da storia d’amore, in cui gli eventi si intrecciano e i personaggi si confondono fino alla fine, perché niente è quello che sembra.

In assoluto una delle recensioni più difficili che io abbia mai scritto. Parto col dire che non sarebbe un libro che normalmente leggerei, una storia con forti sfumature noir, intrighi e una battaglia legale tutt’altro che semplice.

Questo libro è un continuo punto interrogativo, dalla prima all’ultima pagina e nonostante lo abbia letto per ben due volte, credo di non avere ancora trovato tutte le risposte e di non aver ancora compreso tutti i macchinosi intrecci che sono presenti in queste pagine.

Se deciderete di leggere questo libro vi consiglio di prepararvi quello che molti studenti universitari chiamano il caffè dello studente, perché non riuscirete a staccarvi dalle sue pagine finché non vedrete scritta la parola “fine”.

Sarete risucchiati in questa storia d’amore che si intreccia ad un complicato caso di divorzio, scoprirete i lati oscuri che albergano nell’animo umano, vi renderete conto di quanto il Dio Denaro spinga a commettere le azioni più abiette.

Come ho già detto questa recensione è difficilissima, non posso, come di solito faccio, farvi la caratterizzazione dei personaggi, perché anche il più insignificante ha in realtà un ruolo fondamentale e potrei metterci quelle 4 o 5 ore abbondanti per parlarvene.

Assolutamente necessario sottolineare quanto l’autrice abbia costruito una storia con una trama molto più che solida e la sua abilità nel gestire ogni singolo tassello di questo complicatissimo puzzle! E’ scritto in maniera magistrale a mio parere, niente è lasciato al caso o trattato superficialmente, ogni virgola qui ha il suo perché!!!

Se amate il genere o se siete lettori onnivori non potete lasciarvelo scappare!!!

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA