Recenzione “L’isola dei desideri” di A.Guerrini e B.Anderson

 

 

 

 

Se, da qualche parte nel mondo, esistesse un’isola in grado di esaudire i desideri più intimi e segreti, anche quelli più proibiti, prendereste l’aereo che vi conduce in quel luogo magico? Un luogo dove nulla è impossibile, dove l’eros si mescola al mistero e alla trasgressione, dove sogno e realtà si fondono, anche solo per il tempo di una breve ma indimenticabile vacanza.

Santiago e Francesca, giornalisti rivali accomunati da reciproca, istintiva antipatia, cercheranno di scoprire cosa si nasconde realmente dietro a quel villaggio turistico, quali segreti e quali pericoli.

Lo faranno in incognito, sopportandosi a vicenda, con un solo obiettivo in mente: lo scoop giornalistico, la speranza di fama e successo. Vi accompagneranno in quel luogo incantato, fra atmosfere da sogno e paesaggi mozzafiato, una splendida isola tropicale meta di turisti in cerca di emozioni e trasgressioni. Un viaggio che vi regalerà sorrisi, attimi di mistero e di intrigo conditi da un erotismo delicato e sensuale, una storia incredibile che vi farà sognare. Anche per gli amanti del genere cuckold!

Perché, non dimenticatelo, non esiste sogno o fantasia che l’Isola dei Desideri non possa realizzare.

ADATTO A UN PUBBLICO ADULTO

 

“Non esiste sogno o fantasia che l’Isola dei Desideri non possa realizzare” questo è il motto dell’Isola e anche del romanzo. Stiamo ovviamente parlando di sogni erotici che qui possono trovare la loro realizzazione, basta avere soldi, tanti, ma soprattutto una mente aperta e trasgressiva o almeno curiosa. Niente è obbligatorio e in ogni momento la realtà si può interrompere affinché la trasgressione resti solo fantasia per la coppia ospite.

Sembra il paradiso non solo del turista, visto che l’isola si trova ai Caraibi, ma anche della coppia in cerca di nuovi stimoli e di nuove complicità, eppure per i due protagonisti non è proprio un viaggio di piacere, tutt’altro. Santiago è un giornalista d’assalto e ha fiutato puzza di bruciato, alcune soffiate, alcune voci, alcune strane sparizioni lo hanno portato a sospettare che l’isola nasconda molto più di quel che promette e molto più torbido. Non potendo partire da solo visto che il viaggio è pensato per coppie deve accollarsi l’odiata collega Francesca, ai suoi occhi antipatica, saccente e soprattutto lesbica.

Una serie di avventure, erotiche e non, coinvolge i protagonisti in questo intenso romanzo partorito dalla mente brillante di una coppia ormai rodata e che apprezzo molto perché hanno un feeling talmente profondo che non riesco mai a capire dove finisce il lavoro dell’uno e inizia quello dell’altra. Lo stile di entrambi poi è sempre fluido, semplice e accattivante al tempo stesso, al punto che si può avvertire il sole caraibico sulla pelle ma soprattutto viene voglia di provare a realizzare alcuni dei sogni dei villeggianti.

Una punta di merito va anche data all’intreccio fra romanzo erotico e spy story, che permette di mantenere sempre vivo l’interesse anche quando le scene erotiche, di per sé molto intense, non la fanno da padrone dando a tutta la narrazione quel pizzico di verve in più. Io poi, che sono una romanticona, apprezzo anche quella punta di umanità e di sentimentalismo che emerge dalle pagine e che rende più vivi e realistici sia i personaggi sia la storia. Concludendo, definirei il libro una ricetta perfetta che non si può non provare.

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

 

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA