Recensione “UN CIELO PIENO DI MISTERI” di Rick R. Reed

 

 

 

 

 

 

Cosa accadrebbe se il tuo primo amore scomparisse e fosse dichiarato morto, ma tornasse vent’anni più tardi?

Questo il dilemma che Cole Weston è costretto ad affrontare. Ormai felicemente sposato con Tommy D’Amico, si ritrova catapultato in un presente surreale quando il suo primo amore, Rory Schneidmiller, ricompare inaspettatamente.

Dov’è stato Rory fino a quel momento? Ha viaggiato nel tempo? Cosa gli è successo vent’anni prima, quando una strana massa è comparsa nel cielo notturno e lo ha condotto nello spazio? Rory non ricorda niente di quel periodo. Per lui è come se fossero trascorsi solo pochi giorni.
Rory ama ancora Cole con la tipica passione del primo amore. E Cole non ha mai dimenticato Rory, ma Tommy è sempre stato la sua roccia, sempre al suo fianco da quando Rory è scomparso.

Cole è costretto a scegliere tra un idealizzato e passionale primo amore e il conforto di un lungo matrimonio. Come farà a decidere? Chi mai si trova ad affrontare un dilemma del genere? La risposta potrebbe nascondersi tra le stelle…

Rory e Cole si amano e sono andati a vivere insieme. Sono felici fino a quando un giorno, Rory scompare senza lasciare tracce. Cole si fa rifà una vita con Tommy, si sposa ed è felice, ma non dimentica mai il suo primo amore e vent’anni dopo se lo ritrova davanti, esattamente come lo aveva perso, giovane, bello e che gli fa di nuovo battere il cuore.

Rory non sa spiegarsi dove sia stato in questi vent’anni, non ricorda nulla se non la sua ultima notte passata in un locale nell’attesa che il suo compagno finisse di lavorare. Non ha idea di come o dove abbia passato gli ultimi vent’anni, né si spiega come non sia invecchiato.

La sua unica certezza è che ama ancora Cole.

Ma anche se per lui il tempo sembra essersi fermato, in realtà non si è fermato affatto e Cole è andato avanti con la sua vita e si è sposato.

Cole dovrà decidere se seguire quell’amore, e lasciare quindi Tommy, e Rory dovrà comprendere se è giusto chiedere questo all’uomo che ama, chiedere di riprendere il posto che gli apparteneva al suo fianco.

Che dire, la storia mi intrigava parecchio e mi è piaciuta ma il finale mi ha un po’ delusa. Sapevo che in un modo o nell’altro qualcuno avrebbe in qualche modo sofferto, perché mi sono detta che non poteva esserci un lieto fine d’amore per tutti. Eppure nonostante questo, mi ha lasciata un po’ con l’amaro in bocca.

Ottima la narrazione, non annoia e sono ben caratterizzati i personaggi, aspetti questi che invogliano il lettore ad andare avanti per sapere poi cosa succederà.  La storia nel suo complesso mi è piaciuta e l’ho letta con piacere e ne consiglio sicuramente la lettura di modo che possiate farvi anche voi una vostra idea.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA