Recensione “UN BACIO A 5 STELLE” di Flora Gallert e Claudia Crocioni

 

 

 

 

 

 

“Chiusi gli occhi e ripensai alle labbra di Giulia trattenendo il fumo in bocca. Sapevo che me ne sarei pentito. Sapevo che sarebbero state le labbra più dolci di sempre. Sapevo che quando una cosa non potevo averla, allora diventava un chiodo fisso.”

Giulia e Luca sono amici da una vita e frequentano lo stesso collegio svizzero per giovani facoltosi. Durante un viaggio a New York, un attentato terroristico li costringe a convivere a stretto contatto nel lussuoso hotel dove soggiornano.

L’irrazionalità, la spavalderia e i tormenti interiori di lui si scontreranno con la bellezza, l’ingenuità e i valori di lei. Un continuo contrasto di momenti agro-dolci che cambierà per sempre le note regole dell’amicizia tra uomo e donna.

Tra baci rubati, promesse infrante e gelosie, riuscirà il tenebroso Luca a rinunciare a tutto per lei?

 

BitterSweet, New York è una serie di storie d’amore autoconclusive, tutte diverse tra loro, tutte ambientate a New York e tutte scritte dalle autrici Flora A. Gallert e Claudia Crocioni.
BitterSweet significa agrodolce e non c’è modo migliore per descrivere l’unione della penna dolce e delicata di Flora Gallert con quella più aspra e profonda di Claudia Crocioni.

 

Ho letto d’un fiato questo romanzo e l’ho trovato carino, scritto bene, apprezzando le due parti scritte da due brave e diversissime autrici, ma non mi ha entusiasmato.

La storia è banale e molto poco credibile. Sinceramente mi dispiace ma già dall’inizio non ho apprezzato né i dialoghi né la storia.

I due amici, Giulia e Luca, sono agli antipodi, lei studiosa, mite e riservata e lui il classico bad boy, ricco e viziato, e in questo caso i vizi non si limitano a quelli della sfera sessuale ma si estendono agli eccessi sia di alcolici sia di droghe. Si parte da un collegio svizzero dove entrambi studiano per arrivare ad una gita a New York e a un attentato che li costringe chiusi in albergo per giorni, e qui succede di tutto. I caratteri dei ragazzi sono ben delineati ma non ho trovato una adeguata introspezione né dei sentimenti profondi che giustifichino le scelte che compiono, scelte che sono spesso immature e fuori luogo e che non ho apprezzato molto.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA