Recensione “TUTTO L’INFINITO DEL CIELO” di Angela Contini

 

 

 

 

 

 

Jordan Peterson è un ricco rampollo che gestisce l’azienda di famiglia, cercando di salvarla dal fallimento a seguito della crisi. Tra gli investimenti in cui Jordan si lancia, c’è un beauty center che vorrebbe aprire al posto della pasticceria della bella e ribelle Mackenzie Morgan, chioma rosso fuoco e cuore irlandese. La ragazza non ha alcuna intenzione di perdere il lavoro per un capriccio di Jordan, così si fa incatenare alla porta della pasticceria per impedirne la chiusura. Quando Jordan arriva sul luogo della protesta, litiga subito con Mackenzie. I due, infatti, sembrano proprio non riuscire ad andare d’accordo, ma dovranno mettere da parte la reciproca antipatia per trovare una soluzione. E il modo migliore per affrontare i loro problemi potrebbe essere proprio la dolcezza…

«Leggere i romanzi di Angela Contini è sempre un’emozione. Quando arrivi alla fine i personaggi ti mancano proprio come se avessi vissuto con loro le vicende, ti coinvolgono, li ami.»

 

Fresco, frizzante, divertente, ironico e molto romantico.

Siamo di fronte alla classica favola che fa battere il cuore di noi donne romantiche con l’occhio a cuoricino. Jordan è lo scapolo più appetibile della città: bello, affascinante, ricco, figlio del sindaco e proprietario dell’impresa di famiglia. Un uomo tutto d’un pezzo che pensa solo al lavoro, che ha rinunciato al suo sogno di fare l’architetto per guidare l’azienda di famiglia e che si trova incatenato in un fidanzamento che non sente pur di fare sempre la cosa giusta.

Mackenzie è l’esatto opposto: giovane e sbarazzina, gestisce un negozio di cioccolatini dove crea squisitezze incredibili, fa e dice sempre quello che pensa incurante delle conseguenze e ha uno spirito libero.

Il loro primo incontro è il classico scontro fra due culture diverse e due modi di vivere nettamente agli antipodi, si odiano da subito e forse si amano da subito perché non riescono a stare lontani uno dall’altra.

La strada verso l’amore con la A maiuscola sarà tutta in salita e non è detto che i due riescano a venirsi incontro rinunciando ai propri obiettivi e alle proprie convinzioni, ma di sicuro potranno dire di averci provato.

Un racconto nel complesso molto carino da leggere ovunque, sotto la copertina con una tazza di thè o sotto l’ombrellone non importa, sognare fa sempre bene al cuore.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA