Recensione “Solo un penny per Lane – Le cronache di Apishipa Creek vol.2” di Rain Carrington

trama

Con il cuore spezzato e completamente perso nel suo dolore, Lonnie è alla ricerca di qualcosa che possa riempire il vuoto lasciato da quel sentimento profondo e mai corrisposto verso un uomo ormai impegnato con un altro. La sua fame d’amore e la disperazione per aver perso tutto lo porteranno a percorrere strade pericolose trovando nell’alcol quell’oblio che gli permetterà di non soffrire, finché un eroe inaspettato lo prenderà tra le braccia portandolo verso la salvezza. La vita di Lonnie è a un punto di svolta, incontra l’amore, quello vero, e i suoi sogni sembrano finalmente diventare realtà. Scoprirà di avere un desiderio oscuro che non pensava gli appartenesse: essere un sottomesso. Mentre è alla scoperta di queste nuove sensazioni, capisce che la strada che sta percorrendo non è così semplice come aveva creduto all’inizio.

Più esplosivo di “Le grida di Rebel”, “Solo un penny per Lane” vi accompagnerà in un viaggio che vi lascerà senza respiro, intriso di erotismo, dove vi aspettano vendette diaboliche ma anche intense amicizie.
Questo libro contiene scene di BDSM e sesso tra due uomini consenzienti.

 

recensione

Eccoci qui al secondo appuntamento con i nostri Dom e Sub di Apishipa Creek. Dopo aver conosciuto Rebel e Jack nel primo libro, in questo ci troviamo davanti Travis e Lonnie, due personaggi a dir poco spettacolari, due uomini che mi sono entrati nel cuore sin dalle prime pagine. Dopo la lettura del primo capitolo devo essere sincera che sono partita un po’ con il piede di guerra nei confronti di Travis, non mi piaceva, non mi piacevano i suoi comportamenti, ma soprattutto mi ero legata al dito il modo in cui aveva trattato Rebel, e invece,tutto mi sarei aspettata tranne che il cambiamento avvenuto in lui, è proprio vero che l’amore guarisce ogni ferita. Due cuori che si completano l’un l’altro, un amore che sboccia e che diventa forte grazie anche al loro stile di vita,il loro rapporto Dom/Sub che si evolve fino ad arrivare al collare. Non a tutti potrebbe piacere, ma chi è appassionato del genere sa che il collare è come la fede nuziale, forse anche qualcosa di più,perché la fiducia che il Sub ripone nel suo Dom è qualcosa che va ben oltre il matrimonio.

Il libro scorre, ti ritrovi a sfogliare l’ultima pagina senza renderti minimamente conto di come ci sei arrivato e quando raggiungi la fine tutto ciò che ti rimane dentro è solo un grande senso di sollievo e di pace.

Ci sono bellissimi colpi di scena e alcuni individui poco piacevoli che sicuramente incontreremo ancora nel nostro cammino. Ho già letto chi saranno i protagonisti del prossimo volume e, se devo dirvi la sincera verità, sono impaziente di vedere all’opera il nostro bel dottore.

Chi di voi è stato attirato nella calamita del Manacle? Io sicuramente sì e non vedo l’ora di leggere il prossimo episodio!

 

Sensualità: cuori4

Recensione: FirmaIceAngel2

Editing: mandy

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA