Recensione “SING ME TO SLEEP” di Gerta BN

 

 

 

 

 

Quando vieni abbandonata da chi credevi fosse il tuo punto fisso, vieni annientato dall’odio e dalla rabbia. L’inadeguatezza ti pervade e ti chiedi perché.

Quando invece le persone che ami più di qualsiasi altra cosa vengono strappate via dalla tua vita, smetti di vivere lasciando che la tua anima voli via con loro.

È questo, ciò che succede a Sophie. Dolore, rabbia, odio, rinunce e un complicato rapporto con il padre si impossessano della sua vita.

Fino a che per via di una stupida punizione non incontra loro e lei… Claire. Per niente affabile o vincolante. Ma nonostante ciò entrerà nella sua vita come un uragano, facendole capire tutto ciò che si stava perdendo.

Quello che però la farà ricredere in tutto, aprendo il suo cuore è lui… Oliver Green. Uno stimato e affascinante cardiologo con le idee molto chiare.

Ma forse chissà… non poi così chiare, dopo che sarà travolto dalla spontaneità della complicata e scontrosa Sophie!

 

Sophie è la protagonista indiscussa del romance di Gerta, una giovane donna molto matura per la sua età e che porta sulle sue esili spalle un carico troppo pesante: il brutto divorzio dei suoi genitori avvenuto quando era una bambina e che l’ha segnata per sempre a causa del totale abbandono del padre, la morte della madre quando era un’adolescente fragile e problematica e la convivenza forzata con il padre e la sua nuova famiglia.

Questo sarebbe già sufficiente per rovinare una giovane vita e purtroppo non è tutto, ma solo quando tocca veramente il fondo Sophie trova la forza dentro di sé per ricominciare a vivere un piccolo passo dopo l’altro. Forse all’inizio c’è ancora molto dolore e molta rabbia dentro di lei che la tengono lontana sia dalla famiglia che dalle vecchie amiche o dai nuovi amori, ma soprattutto da ciò che lei ha sempre amato sopra ogni cosa e che le ricorda sua madre: la musica.

Il ballo, il pianoforte, il canto sono tutti elementi fondamentali per l’animo di Sophie eppure sono rinchiusi da anni dentro di lei incapaci di uscire.

Ed ecco che l’amore arriva a bussare alla sua porta e lo fa in modi diversi, unici, intensi; serratura dopo serratura aprirà il cuore di questa dolcissima ragazza facendola splendere come merita. Un uomo, una bambina, una missione, un unico costante e forte sentimento che muove l’universo, sposta le montagne, fa tornare la voglia di ballare, di suonare e di cantare a chi scoppia di dolore e brama amore, a chi pensa di non saper amare e ama incondizionatamente, a chi pensa di non meritare amore ma è impossibilitata a impedire agli altri di donarglielo, perché l’amore è l’amore e niente può chiuderlo, costringerlo, ingabbiarlo, deve esplodere ed esploderà travolgendola.

Una scrittura moderna, frizzante, fatta di molti dialoghi ma anche di profonde introspezioni, molta leggerezza e alcune punte di grande commozione, frivolezze giovanili e alti sentimenti tutto in un mix perfettamente equilibrato. Un libro che consiglio.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA D

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA