Recensione “Senza più scuse” Marshals Vol.1 di Mary Calmes

 

 

 

 

 

 

Il vicesceriffo federale Miro Jones è noto per la sua capacità di conservare la calma e il sangue freddo anche quando si trova sotto tiro. Queste qualità sono fondamentali per lavorare con il suo fenomenale partner, Ian Doyle, il tipo d’uomo in grado di scatenare un litigio in una stanza vuota. Nei tre anni trascorsi a lavorare e rischiare la vita insieme, il loro rapporto è cresciuto: dall’essere due sconosciuti sono diventati colleghi, e infine compagni di squadra affiatati e migliori amici. Miro nutre una fiducia cieca nell’uomo che gli copre le spalle, e forse qualcosa di più.

Tutti si aspettano che Ian, come sceriffo e soldato, prenda il comando, tuttavia la forza e l’autocontrollo che lo hanno portato al successo sul campo non funzionano negli altri ambiti della sua vita. Ian ha sempre trovato scuse per rifiutare qualsiasi legame, ma non avere né una casa né qualcuno da cui tornare lo sta lentamente divorando dentro. Col tempo, si è costretto ad ammettere che senza il suo partner non vale la pena andare da nessuna parte. Adesso tocca a Miro convincerlo che farsi catturare dai lacci del cuore non significa essere prigionieri.

Conquistata! La Calmes mi ha conquistata con questo primo capitolo di questa nuova serie.

Prima di parlarvi di Ian e Miro però voglio dirvi quando ho adorato ritrovare Sam Cage… no il mio amore per lui non è ancora sopito…

Ma passiamo ad Ian e Miro.

Ian è una riserva dei Berretti Verdi e è anche un vicesceriffo federale. Ian ha un carattere assai focoso e diciamo che le regole gli stanno un pochino strette. Ian è uno che prima ti insegue e ti atterra e poi ti dice FERMO.

Miro è l’esatto opposto. È gentile e ligio alle regole ma non per questo meno bravo o intraprendente del suo partner.

Insieme si competano alla perfezione.

Ma… c’è un ma!

Miro è gay, innamorato di Ian che sembra però essere super etero e con un0indole decisamente attiva.

Quando però Ian viene richiamato in missione e sta via per qualche mese, al suo rientro Miro si accorge che qualcosa è cambiato.

Forse il suo gay radar non ha mai funzionato bene e forse Ian non è mai stato così etero, e … forse, toccherà proprio a lui prendere il comando della loro relazione…

Mi è proprio piaciuto moltissimo questo primo capitolo. Divertente, sensuale e di sicuro non manca l’azione.

La Calmes si rivela ancora una volta una garanzia con un libro che si legge in un fiato e che ti cattura nella sua rete. Non innamorarsi di Miro e Ian è davvero difficile…

Assolutamente consigliato e spero che il secondo capitolo arrivi presto.

 

recensione: 

editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA