Recensione “Scarlet: Morire per vivere” di Chiara Casalini

 

 

 

 

 

 

“I ricordi sbiadiscono nello scorrere di un Eterno, perdendosi nelle nebbie del tempo”

Dopo la morte e l’abbraccio, Scarlet ci racconta la sua storia, mostrandoci il mondo umano attraverso gli occhi di una nuova non-vita. Il rapporto speciale con la madre e la stregoneria, poi la perdita, l’amore ribelle, il dolore e la solitudine come rifugio, fino all’incontro con un personaggio dal volto misteriosamente familiare.

Sarà lui che condurrà Scarlet ad addentrarsi in una realtà oscura e spietata nelle notti di San Francisco, in cerca di risposte, costringendola a confrontarsi con le paure e i ricordi da cui era sempre fuggita.

Tutto ha un prezzo e dove trova fine la vita di Scarlet, inizia la sua trilogia.

Il romanzo si apre come una sorta di diario della protagonista non più viva, o almeno non nel senso classico del termine, a partire dalla tragedia che si è abbattuta sulla sua famiglia con la prematura e misteriosa scomparsa della madre, quando Scarlet era solo una ragazzina.

Il suo è un lungo racconto fatto di dolore, morte e delusioni. Delusioni dal padre sempre lontano per lavoro, dal primo grande amore che la lascia senza apparente motivo e dalle troppe risposte mai avute circa la morte della madre. Eppure Scarlet non è una ragazza come le altre, è una strega, figlia di una strega, che tuttavia non ha finito il suo addestramento e non è in grado da sola di portare a termine ciò che aveva iniziato.

In tutto questo c’è un personaggio strano, oscuro ma affascinante che aiuterà Scarlet a trovare alcune risposte alle sue mille domande chiedendole però molto in cambio, quasi tutto.

Un bel racconto con un intreccio interessante e sicuramente coinvolgente, ricco di mistero, tensione e sentimenti; una scrittura veloce e precisa che permette di divorare le pagine una dopo l’altra; dei personaggi ben delineati e caratterizzati ognuno con un suo profilo forte ma anche pieno di sfumature e un finale anticipato nelle prime battute del libro ma che si compie in modo originale.

Consigliato!

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA