Recensione “: Rock – La mia roccia” di Anyta Sunday

 

 

 

 

 

Igneo.

Quando i genitori di Cooper divorziano, lui si becca le settimane alterne: una con mamma e una con papà. Solo che non è semplicemente costretto a vivere con suo padre. C’è anche Lila: l’Altra Donna, quella che ha portato via le fondamenta – solide come roccia – della sua vita. E poi… C’è Jace. Il figlio di Lila. L’arrogante figlio di Lila, con gli occhi blu color scaglie-di-pesce-rigurgitato. Cooper vuole soltanto riavere la sua famiglia com’era una volta ma qualcosa, in questo ragazzo, gli garantisce che le cose non saranno mai più le stesse.

 

Sedimentario.

Cooper si oppone alla realtà della sua nuova vita e lui e Jace partono col piede sbagliato. Ma sbagliato o meno, dopo centinaia di ricordi condivisi, forgiano qualcosa di nuovo. Un’amicizia… intima. Perché fra loro può esserci soltanto dell’amicizia. Anche se non sono proprio fratelli per davvero. Tecnicamente, non sono nemmeno fratellastri…

 

Metamorfico.

Ma come si evolve questa amicizia, sotto le pressioni della vita? Sotto la spinta del cuore?

Per quanto io abbia trovato questo libro davvero ben congegnato devo anche ammettere di aver faticato un po’ a finirlo. Bello, sicuramente intenso ma a tratti un po’ lento e questo non mi ha convinto a dargli un giudizio totalmente positivo.

Non va però negata l’originalità della struttura del libro. Si divide in tre parti: igneo, sedimentario e metamorfico. Ogni parte si compone poi di capitoli che prendono ognuno il nome di una pietra diversa, seguendo quella che è la massima passione di Cooper.

Questa pietra è in qualche modo importante all’interno del capitolo stesso.

La storia che ci racconta l’autrice prende in considerazione un arco di vita abbastanza lungo dei due protagonisti che inizia dall’adolescenza fino alla vita adulta. Le tre parti del libro rappresentano anche le fasi della vita di Cooper e Jace.

Il loro è un amore che cresce e si sviluppa con il tempo, passando attraverso le fasi della crescita. Non mancano i turbamenti, le decisioni da prendere, gli allontanamenti che si concludono poi in un avvicinamento finale quando i due ragazzi diventati adulti sono finalmente pronti a vivere il loro amore,

È un libro introspettivo, un racconto di vita. Per chi ama il genere è sicuramente una lettura che consiglio.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA