Recensione “Raccolta di Natale” di Mary Durante e Sarah Bernardinello

 

 

 

 

SCAMBIO CULTURALE:  Mentre il Natale si avvicina, Leo si prepara a qualche giorno della tanto sospirata pace da trascorrere in totale solitudine, fatta eccezione per il terrorizzante cenone della vigilia, in compagnia di una nonna con aspirazione da bisnipotini e dell’arcigna zia Nel. Ciò che non si aspetta è vedersi affibbiato uno studente alieno, frutto di una scellerata decisione passata di offrirsi volontario per uno scambio culturale.

Con il dubbio aiuto di SiriO, il gestore della posta ad alta efficienza che si è insediato nella sua vita, si ritrova costretto a ospitare Koren, un ragazzo diciannovenne proveniente dal lontano pianeta di Alderan, ex colonia terrestre.

Il problema peggiore? Oltre a essere un molestatore di piante, a dedicarsi ad annusate a tradimento e a non avere la minima comprensione del concetto di privacy, Koren è l’essere di sesso maschile più sexy su cui Leo abbia mai posato gli occhi.

 

UNA STELLA PER DALLAS:  Dallas Norton è stato cacciato di casa dopo essersi dichiarato, in una sera d’inverno in prossimità del Natale. Dopo due anni e parecchi lavori dopo, alcuni dei quali non troppo esemplari, si fa lasciare a Cascade, una cittadina dell’Idaho, dall’uomo che gli ha dato un passaggio a bordo del suo camion. Una cittadina che non ha niente di speciale, a parte la promessa di un lavoro. E la presenza dello sceriffo Cullen Stewart. Un uomo che all’inizio sembra diffidente e pieno di pregiudizi.

Cullen Stewart è un uomo solo, per scelta e per necessità. Non gli va di far sapere in giro che la sua sessualità è molto più complessa di quanto appaia. Si accontenta che lo sappiano pochi amici e di lavorare per la sua città al meglio delle possibilità, prendendosi solo ogni tanto un momento per sé.

Quando Cullen incontra Dallas, però, sente che qualcosa sta per cambiare. Il ragazzo è disilluso, triste, precocemente cinico e ha bisogno di qualcuno che lo accetti e lo ami per quello che è. Ci vorrà tutta la sua pazienza e l’amore che Cullen scopre di provare per lui per far amare di nuovo Dallas e fargli apprezzare la speranza che il Natale porta con sé.

SCAMBIO CULTURALE

Questo breve e frizzante racconto sprigiona simpatia, leggerezza e divertimento dalla prima all’ultima pagina, portando con sé una ventata di fresco romanticismo e un pizzico di passione!

Protagonisti di questa singolare e futuristica storia natalizia sono due giovani ragazzi del tutto particolari e completamente diversi fra loro!

Il primo, Leo, è uno studente ventiquattrenne che per ottenere crediti extra all’università decide di candidarsi come referente accogliente in un progetto di scambio culturale promosso dal suo ateneo (sperando tuttavia di non essere scelto!); il secondo, Koren, è invece il ragazzo selezionato per far visita proprio a Leo, e che al contrario di quest’ultimo non vede l’ora di intraprendere quella particolare esperienza.

Tutto qui? “ Vi chiederete … Niente affatto!

Leo è riservato, chiuso in se stesso, poco incline alla socializzazione e … abitante del pianeta Terra! Koren è socievole, solare, curioso e appartenente non solo ad un altro pianeta ma addirittura ad un altro sistema solare!

La convivenza fra i due ragazzi è davvero esilarante, ma anche molto istruttiva.

Attraverso dialoghi spassosi, scenette divertenti e personaggi fuori dalle righe sempre pronti “a dire la loro”, Leo e Koren cercheranno di superare le rispettive differenze culturali a favore di una conoscenza reciproca fatta di curiosità, interesse, rispetto, e tenerezza; una conoscenza che poco alla volta si intensificherà e annullerà ogni tipo di distanza. D’altra parte si sa … quando l’amore è forte e sincero, è in grado di superare qualsiasi confine!

Un racconto davvero delizioso, divertente e originale!

UNA STELLA PER DALLAS

Una storia intensa, coinvolgente, appassionante; una storia dal retrogusto amaro ma infinitamente dolce. Una storia fatta di allontanamenti, chiusure e disprezzi, ma anche di rinascite, speranze, solidarietà e amore, amore vero e incondizionato.

Dallas è un ragazzo diffidente, solitario, chiuso in se stesso. Cacciato dalla famiglia a causa della sua omosessualità, ha imparato presto a cavarsela da solo, anche facendo cose di cui non è andato fiero. A causa delle avversità e delle esperienze che ha dovuto affrontare, la sua anima è rimasta segnata, spianando la strada ad un profondo senso di inadeguatezza con cui deve convivere. Dallas, infatti, si sente sbagliato, “rotto” internamente, non meritevole di donare o ricevere amore … per questo non stringe legami con nessuno ed è sempre in fuga.

Cullen, al contrario, è un uomo sicuro di sé, attento a ciò che lo circonda e immediatamente attratto da quel giovane ragazzo che con apparente aria poco raccomandabile è giunto in città! Affittargli una camera nel suo appartamento sarà l’occasione giusta per tenerlo d’occhio, scoprire qualcosa in più su di lui e … perché no? innamorarsene, cercando, questa volta, di non lasciarlo andare via.

Un racconto breve ma completo di tutto il necessario per coinvolgere ed appassionare i lettori; un racconto realizzato attraverso personaggi perfettamente caratterizzati, sentimenti contrastanti che vanno dall’odio più becero all’amore incondizionato ( passando attraverso amicizie vere e “disinteressate”), ed emozioni che trovano la loro voce a poco a poco, fino ad imporsi totalmente scardinando difese e corazze.

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA