Recensione “Palle al volo” di Tara Lane

 

 

 

 

 

Una doppia dose di maschio alfa potrebbe essere meglio di una.

Sebbene appena reduce da una relazione violenta con un bastardo, lo sguardo curioso di David Underwood cade su due giocatori sexy della squadra di pallavolo australiana, a Laguna Beach, mettendolo di nuovo nei guai. Eppure, quando quello schianto di Gareth Marshall prova il proprio interesse per lui facendo coming out con la squadra, David soccombe all’attrazione per il pallavolista. Peccato che il partner di Gareth, Edge, attraente quanto il primo, farà della vita dei due amanti un inferno.

Per Gareth, tutto il tempo passato a celare il proprio orientamento sessuale – e la propria attrazione – dal suo migliore amico, Edge, nonché da tutte le altre persone intorno a lui, non fa che acuire le ferite e aumentare la frustrazione. David è il primo uomo che riesce a competere con Edge per la sua passione. Ma anche Edge ha un segreto, e l’ex-ragazzo di David non demorderà finché non riavrà David alla sua mercé. Con tutti questi ostacoli, riuscirà mai un uomo gay di Laguna a trovare la felicità con un maschio alfa… o due?

David è un gallerista di Laguna Beach a cui piacciono i maschi alfa e con un ex ragazzo violento. Un giorno il suo sguardo cade su due giocatori australiani di pallavolo. Ma l’incontro non sembra essere dei migliori soprattutto quando uno dei due, Edge, si dimostra un omofobo.

Quindi quando l’altro ragazzo, Gareth, s’interessa a David, questo lo respinge. Ma Gareth, da sempre innamorato di Edge, è deciso ad uscire dal suo nascondiglio di maschio etero per David che è riuscito a catturare la sua attenzione.

Insieme David e Gareth sembrano stare bene, se non fosse che Edge è ancora importante per Gareth e che l’ex fidanzato di David, si ripresenta più violento che mai.

Ma anche Edge, inizialmente sconvolto dal coming out del suo migliore amico, ha un segreto ed è un segreto che una volta svelato porterà tutti e tre, lui, David e Gareth a esplorare una strada che nessuno dei tre avrebbe mai pensato.

Devo dire che ho trovato la lettura di questo libro piacevole ma avrei gradito leggere di più delle dinamiche della storia tra i tre protagonisti. È come un “finisce sul più bello”. Peccato perché dopo una narrazione fluida e dai tempi giusti in tutta la prima parte, ho trovato invece la seconda parte troppo frettolosa quando invece sarebbe stato bello scoprire di più di quei “due giorni” in cui sono stati tutti e tre.

Ovviamente questo è puro gusto personale e la lettura rimane assolutamente piacevole. I protagonisti sono ben definiti (soprattutto nella prima parte) e non ci sono momenti di noia, anzi ti viene sempre più voglia di leggere cosa succede.

Lettura piacevole e sicuramente consigliata.

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA