Recensione “Onorare la terra” di Ariel Tachna

 

 

 

 

Il sogno di Seth Simms non è mai stato di diventare un jackaroo, e in effetti, stando a quanto dice il suo miglior amico Jason Thompson, non lo è. Ha solo avuto la fortuna, dieci anni prima, di trasferirsi a Lang Downs insieme al fratello. La vita nella stazione gli ha dato la stabilità necessaria a finire la scuola e frequentare l’università, ma il giovane non ha mai pensato che Lang Downs potesse diventare per lui il porto sicuro che sembra essere per tanti altri. Sa di essere troppo incasinato e crede che nessuno sarebbe disposto a prendersi in casa qualcuno con tutti i suoi problemi.

Sin da piccolo, Jason ha avuto un solo scopo nella vita: lavorare a Lang Downs come veterinario al bisogno e come jackaroo il resto del tempo. Può così approfittare delle sporadiche visite di Seth per stare con lui, anche se il sogno di passare da amici ad amanti sembra destinato a non avverarsi mai, visto che il ragazzo è etero.

Quando Seth torna a casa all’improvviso con l’intenzione di rimanere, Jason accoglie la notizia con la gioia che merita, ma destreggiarsi tra la relazione con un altro jackaroo e l’amicizia con il giovane meccanico non si rivela facile, soprattutto quando scopre quanto profondi siano i problemi di Seth e con quali mezzi il ragazzo cerchi di tenerli a bada.

Forse, insieme al primo volume della serie, questo è uno dei migliori.

Finalmente abbiamo la storia di Seth, il fratellino di Chris, e Jason, che da sempre vive a Lang Downs con la sua famiglia. Li abbiamo conosciuti nel secondo libro, poco più che adolescenti e li ritroviamo uomini adulti che, dopo aver finito l’università (Veterinaria per Jason e Ingegneria meccanica per Seth), tornano alla stazione che è il luogo che entrambi considerano casa.

Jason, gay dichiarato, è da sempre innamorato di Seth ma credendolo etero non si è mai concesso di sperare che un giorno l’amico potesse ricambiare i suoi sentimenti, quindi appena torna a casa inizia un’avventura con uno dei jackaroo, Cooper.

Seth, dopo l’università, è rimasto a Sydney e ha una fidanzata. Ma la sua anima è tormentata e Seth non è felice. Vuole tornare a casa e vuole tornare lì, nella stazione di Lang Downs, dove c’è suo fratello con il suo compagno Jesse, dove ci sono le persone che hanno salvato lui e suo fratello, molti anni prima, e dove c’è Jason, il suo miglior amico e anche l’unico uomo che abbia mai amato ma a cui non ha mai confessato di essere bisessuale.

Ma tornare a casa non dà a Seth la serenità che cerca. Quando hai vissuto un’infanzia in cui non hai avuto quasi nulla se non dolore e abbandono e in cui l’unica ancora di salvezza era tuo fratello, non è facile sentirsi al sicuro, sentirsi amato, non avere paura di perdere ciò che come un miracolo hai trovato. E, quando Seth svela a Jason che non è etero come lui pensava e che lo ama, non è facile per lui affrontare un rapporto d’amore. Seth non è mai stato con un uomo e il dolore e l’insicurezza che si porta dietro minaccia di farlo scappare da quell’uomo meraviglioso che ama da tutta una vita. Soprattutto perché deve affrontare le conseguenze circa il modo in cui tiene a bada i suoi tormenti.

Devo dire che questo libro è davvero bellissimo. L’anima di Seth ci viene raccontata con una delicata schiettezza, ho apprezzato moltissimo il suo personaggio. Bella anche la storia secondaria di Jeremy e Sam di cui però non vi dico nulla.

L’intreccio di tutti i personaggi è equilibrato e s’incastra sempre alla perfezione con la storia. Consiglio sicuramente tutta la serie, davvero una bella lettura.

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA