Recensione “Oggi è già domani” di Maura R.

 

 

 

 

 

 

«A domani, Leonardo.»

Tre parole. Escono dalle sue labbra sensuali come un soffio, un soffio con la forza di un uragano.

L’inverno sta finendo, ma qualcosa sta riportando il gelo nella vita di Andrea. La felicità ha sempre un prezzo e la sua durata è breve come un alito di vento.

Leonardo deve prendere la sua decisione. Andrea lo ha lasciato libero di scegliere. Da quel giorno per l’avvocato Furlan è come camminare sui carboni ardenti, ogni passo che fa può segnarla per sempre.

Nonostante un destino che pare essere già stabilito, i due protagonisti si ribelleranno in tutti i modi a questo. Lotteranno caparbiamente, si ameranno e si odieranno per le scelte fatte.
Il loro sarà un salto nel vuoto, l’adrenalina guiderà ogni azione, fino al momento in cui i piedi toccheranno di nuovo terra. Un volo che diventerà il loro personale viaggio tra presente, passato e futuro.

«Ti sto dicendo che io ci sarò per te. La domanda a cui dovresti rispondere è: tu ci sarai per me, domani?»

Letta la prima parte, “A domani”, che lasciava il lettore con un finale aperto non si poteva non leggere il seguito di questa bravissima autrice italiana agli esordi.

Le aspettative non sono state deluse, anzi, ho notato una maturità sia nella scrittura sia nella storia stessa, vuoi per la drammaticità degli eventi che accompagnano Andrea, nota avvocatessa, e l’imprenditore Leonardo col quale vive un amore travagliato, vuoi per il cambiamento di pov, qui più incentrato su Leonardo e quindi un punto di vista maschile e forse più pragmatico. Comunque sia, ho apprezzato moltissimo la storia che parte con una frattura fra i due e un allontanamento sofferto ma forse obbligato e subito dopo ti dà la sferzata che non ti aspetti, un incidente disastroso che porta uno dei protagonisti a vivere per gran parte del romanzo in coma. Da qui il racconto dei mesi trascorsi lontani, dell’amore, dei problemi, delle liti, delle menzogne, della poca fiducia e della troppa voglia di chiudersi in sé e scappare e non soffrire ancora.

L’autrice ha la grande abilità di tenere il lettore inchiodato alle pagine dall’inizio alla fine, di catturare i suoi sentimenti emozionandolo, facendolo piangere a dirotto in alcuni momenti topici, e ridere a crepapelle con le situazioni surreali che crea Berni, l’amico gay di Andrea.

Insomma, un piccolo capolavoro scritto con delicatezza ed eleganza, con spunti interessanti che portano a riflettere sui valori della vita e sulle grandi tematiche quotidiane. Un amore vissuto a 360° per l’intensità e la generosità di uno dei protagonisti verso l’altro, come solo il vero amore chiede e dà. Un romanzo da non perdere perché originale e fuori dai soliti schemi che sono, purtroppo, spesso banali e superficiali.

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Our Score

Sharing is caring!

One thought on “Recensione “Oggi è già domani” di Maura R.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA