Recensione: “Oceano in te” – Starla War

 

tramaGG

L’amore a volte porta più tormento che pace. Anna Livi vive la vita che ha scelto. Le bastano le piccole sicurezze di cui si è circondata per essere felice: quattro chiacchiere con gli amici, le uscite serali con il fidanzato, il suo posto di lavoro come commessa in una libreria. Dopo un trauma che ha subito, la ragazza ha la certezza che questo sia il meglio a cui può aspirare, un’esistenza semplice, senza rischi né ombre. Non ha preventivato però l’arrivo di Giordano che, come un oceano profondo ed oscuro, è pronto ad inghiottirla in una passione che sovrasta ogni cosa. Anna fa poco e niente per ribellarsi, non ne è in grado ma soprattutto lei vuole quell’uomo con tutta se stessa. Lo perdona ogni volta che la fa soffrire, riesce a passare sopra le rivelazioni sconcertanti riguardo la sua vita e lo ama. Lo ama come non ha mai fatto. Senza difese e senza barriere. A tutto però c’è un limite e per lei arriva quando comprende che la loro storia non potrà mai avere un lieto fine, che le favole sono solo nella sua mente e che, purtroppo, ha il dovere di dire addio al suo grande amore. Giordano si trova di fronte ad un bivio. Potrà lasciar tornare Anna alla sua vita oppure combattere per lei, per la passione e per il sentimento profondo che condividono.

 

recensioneGG

Dovevo distrarmi un po’!!! Leggendo la sinossi del libro, mi sono incuriosita, e visto che era da un pochino che non leggevo niente di questo genere, ho deciso di buttarmi. Mi pento? No, affatto!
La storia è complicata, molto complicata, a tratti quasi sconvolgente, ma penso sia proprio questo il punto di forza del romanzo. Il tira e molla dei protagonisti e il ruolo non dico predominante, ma quasi, di tutti i personaggi di contorno, fanno si che il lettore si chieda di continuo… Ma dove sta andando a parare?
Anna e Giordano, due nomi comuni, forse fin troppo, ma due personaggi di prima classe.
Anna sicuramente è il personaggio che più vi farà pensare… il suo modo di reagire alle vicissitudini della storia diciamo che potrebbe sembrare sopra le righe, a volte incomprensibile, a volte addirittura masochistico. Giordano è un caso a se, lo prenderei schiaffi in una pagina e lo coccolerei nella pagina successiva.
L’amore riempie questo libro, anche se non sempre rispecchia l’amore che tutte noi sogniamo. Sofferenza, ricordi e autodistruzione sono costantemente dietro l’angolo pronti a fare capolino!
I personaggi “secondari”, se così vogliamo chiamarli, entrano nel cuore, ed è impossibile che non lo facciano. Da Adamo a Prim, da Gaia a San Pietro… (Se vi state chiedendo chi è San Pietro, beh… vi consiglio di leggere il libro e farvi due risate!)
Tornando al romanzo… posso dirvi che è scritto in maniera abbastanza atipica. Un modo di narrare fresco, colloquiale, come se a parlare fossero due amiche in un bar. Carino! Si vede che l’autrice è giovane e ha tanta strada da fare, ma sicuramente, le idee e i buoni propositi non mancano.
Scorrevole, bella storia e bei personaggi!
Solo una cosa… Adamo, Anna, Giordano…. Perché???? Ammetto che mi piacciono i nomi particolari e che questi non rientrano nelle mie corde, ma… altri nomi non c’erano???
Se amate le storie d’amore, anche dove l’amore è tormentato e malato, le storie d’amicizia, le storie di sconfitta e rinascita, allora vi consiglio di leggerlo… Io intanto attendo il seguito! La curiosità si è impossessata di me!!!

Sensualità:

5 cuori rosso

Recensione:

FirmaIceAngel2

Editing:

FirmaClaudia

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA