Recensione “Mississipi’s heart” di Agnes moon

 

 

 

 

 

 

Nathan Lombardi conosce molto bene il sapore dell’odio, lo conosce fin da quando-ancora bambino-la sua famiglia fu sterminata dal boss mafioso Giovanni Ragusano. Da allora non è trascorso un solo momento in cui non abbia pensato a come soddisfare la sua tremenda sete di vendetta.

Quando gli uomini armati irrompono nella villa dove risiede, Angelo ragusano non può immaginare che la sua vita-così come l’ha sempre conosciuta- stia per cambiare per sempre. Il suo cognome e il sangue che gli scorre nelle vene lo rendono la preda perfetta per chi ha fatto della sofferenza di suo padre l’unico scopo nella vita.

Ma Nathan non è l’unico nemico che Ange deve temere. Anche Pedro Medina,capo di uno dei più feroci cartelli colombiani,ha messo gli occhi sul figlio di Ragusano ed è deciso a utilizzarlo come merce di scambio.

Durante una rocambolesca fuga attraveros le paludi del Bayou, che li vedrà nemici e complici allo stesso tempo, Nathan e Ange saranno costretti a collaborare e a confrontarsi con le loro paure e i loro desideri più reconditi.

E chissà se dalle radici di un odio tanto profondo,possa fiorire la speranza di un amore sincero.

Cominciamo con il dire che ho letto quasi tutti i libri di Agnes Moon, dei fantasy che ho trovato piacevoli e scritti molto bene, qui invece l’autrice cambia genere scrivendo un libro contemporaneo, dove troviamo  una scrittura fluida e corretta, dove i luoghi e le azioni sono descritte molto bene,  mentre le scene di sesso non sono mai volgari.

Quindi vi consiglio di leggere il libro perché nonostante alcune cose che non mi sono piaciute,merita di essere letto.

Ora cosa non mi ha convinto di questo libro portandomi a non dare 4 stelline?

Innanzi tutto il continuo chiamare “cioccolatino” anziché Angelo il nostro personaggio, dopo un po’ l’ho trovato fastidioso, non sembrava più un vezzeggiativo simpatico ma al contrario  inverosimile, poi il fatto che in un tempo brevissimo,  da nemici giurati Nathan e Angelo  si innamorano uno dell’altro nel giro di due due giorni.

Per ultimo non mi è piaciuta la storia di questi mafiosi violenti e prepotenti che si vogliono far apparire positivi e romantici.

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA