Recensione “Lezioni di ballo” di R. Cooper

 

 

 

 

Chico vive da due anni una relazione che lo consuma con un uomo prepotente. Quando il suo ragazzo gli rivela che sta vedendo qualcun altro, a Chico non resta altra scelta che trasferirsi sopra il garage del cugino in un piccolo paese tra i boschi di sequoie. Qui tira avanti svogliatamente. Per farlo uscire, il cugino lo spinge a offrirsi come volontario per aiutare con lo spettacolo annuale della scuola di danza del posto.

Chico non si aspetta di finire a una lezione di ballo o di iniziare a sentirsi di nuovo vivo tra le braccia del suo maestro. Rafael, il figlio del proprietario della scuola, è stato un ballerino di talento, ma ora ama insegnare. Sebbene Chico ne sia attratto, ha paura di avvicinarlo. Rafael, però, è determinato, e a Chico basterà un solo ballo per capire che ha ancora qualcosa da imparare.

Dopo la fine della sua storia d’amore con un uomo prepotente e che lo tradisce, Chico si trasferisce da suo cugino Davi, in una piccola cittadina immersa nella natura. Chico è un trentenne in crisi, perché sente di non avere più nulla. Il suo ex lo ha lasciato senza niente e lui si ritrova senza troppe speranze per il futuro. Va a lavorare e questo è il massimo che si concede per socializzare. Fino a quando suo cugino non lo coinvolge come volontario per uno spettacolo della scuola di danza della cittadina.

La scuola è gestita da Rafael, il figlio del proprietario, ex ballerino di talento e ora insegnante.

L’attrazione tra i due è immediata ma Chico è molto reticente a lasciarsi andare. Ha paura e non crede che Rafael possa essere seriamente interessato a lui. Chico si entusiasma parecchio ad aiutare nella preparazione dello spettacolo, soprattutto perché questo gli consente di dedicarsi nuovamente alla sua passione per il cucito. Nonostante Rafael continui ad avvicinarlo, Chico per quasi tutto il libro insiste nel respingerlo, non fidandosi del sentimento che il ballerino dice di provare per lui.

Devo ammettere che la storia è carina ma personalmente a tratti l’ho trovata un po’ troppo lenta nella narrazione. Ci sono molti particolari che arricchiscono la vicenda ma in alcuni punti la rendono anche un tantino pesante. La storia d’amore narrata è comunque molto dolce e di sicuro non manca il romanticismo. Nel complesso una lettura piacevole tra un passo di danza e l’altro.

Sensualità: Recensione: Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA