Recensione “L’albero della vita – La genesi” di Ella M. Scarlett

 

 

 

 

 

Per Eva il giardino dell’Eden è solo un vago ricordo, così come gli arcangeli e tutto ciò che fa parte del Regno Celeste. L’unica cosa che vorrebbe la ragazza è riavere Adam al suo fianco, ma la terribile maledizione, che pende sul loro capo, sembra destinata a durare per sempre.

Per Lilith, il Regno Celeste è il nemico da sconfiggere ed Eva la pedina ideale per raggiungere i suoi scopi di vendetta. Mentre le forze del bene e del male si risvegliano dal loro antico torpore, vecchi e nuovi legami sono messi a dura prova in quella che, ben presto, si trasformerà nell’ultima grande guerra tra il Regno Celeste e gli Inferi.

Chi avrà la meglio, guadagnando la vittoria? E il Padre, che ha generato ogni creatura con immenso Amore, rimarrà spettatore dello sfacelo tra i Suoi figli?

 

Rivisitazione originale e moderna della storia di Adamo ed Eva e della loro cacciata dal giardino dell’Eden. Eva si ritrova ai giorni nostri a vagare in cerca del suo sposo quasi senza speranza dopo millenni di solitudine. All’origine dei tempi infatti il primo uomo e la prima donna nata dalla sua costola non sono stati solo cacciati dal paradiso terrestre ma anche separati, e su ognuno di loro è stato posto un sigillo che ne cancella la memoria e li condanna a vagare soli per la Terra all’infinito.

Dopo diversi millenni qualcuno scioglie il sigillo di Eva e lei, ricordando finalmente tutto, è alla disperata ricerca del suo amato sposo. La sua peregrinazione è tuttavia seguita e controllata da più elementi: da un lato gli arcangeli custodi del Bene e fedeli al Signore e dall’altro Lucifer e la perfida Lilith, prima vera moglie di Adamo, prima di Eva e prima del suo tradimento nei confronti di Adamo con uno degli stessi arcangeli.

Si innesca così una lotta atavica fra il bene e il male, basata soprattutto sulla fedeltà, a Dio, ai fratelli, al Regno e all’amore. L’autrice in maniera perfetta col suo scrivere sicuro e lineare alterna l’antica storia narrata nella Genesi, e rivisitata all’occasione, alla storia attuale di amore e speranza per un nuovo futuro insieme per Adamo ed Eva e di riconciliazione fra gli arcangeli, caduti o fedeli.

L’intreccio è riuscito molto bene perché man mano che qualcosa viene svelato nell’antico Testamento si chiariscono le vicende attuali e viceversa, conoscendo i personaggi moderni con i loro caratteri e i loro pensieri meglio si intuiscono le scelte compiute da ognuno di loro nell’antichità.

Si nota una profonda conoscenza della materia da parte dell’autrice che non improvvisa nulla, ma plasma gli antichi scritti al suo volere, dando prova di una spiccata fantasia e di un’ottima capacità linguistica. I personaggi principali e di contorno sono ben caratterizzati ma mantengono sempre quell’alone di mistero necessario alla narrazione che scioglie passo passo i vari dubbi mantenendo sempre viva la concentrazione e il coinvolgimento. Tant’è che fino alle ultime battute il lettore non è in grado di dire quali siano i buoni e quali i cattivi, perché nell’era moderna i vari angeli e demoni hanno un aspetto diverso dall’originale e quindi non è mai facile individuare chi sia cosa.

In tutto questo ho trovato interessante, ma non ho ancora deciso se in senso positivo o negativo, la figura del Signore Dio del Regno dei Cieli. A volte mi è sembrato un dio un po’ troppo arrogante, altre sin troppo permissivo, ma sicuramente lungimirante, quindi lascio ai lettori il compito di scoprirlo da soli e farsi una propria opinione. Sicuramente è un libro da leggere.

 

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA