Recensione “La Sposa Oscura: I Guardiani degli Inferi” di Daniela Ruggero

 

 

 

 

 

Marcus il figlio di Lucifero viene incatenato nella dimensione umana dalla madre Annia, la prima Eletta che con l’aiuto di sei donne pure di cuore crea i Sigilli di Luce capaci d’incarcerare i demoni negli Inferi. Dopo cinquecento anni Selene, una Novizia ignara delle sue origini mistiche, incontra Marcus che a causa di un giuramento di sangue dovrebbe proteggerla, ma che attratto dal suo potere la lega a sé attraverso il marchio del possesso. Demoni degli Inferi, stregoni, Novizie e Gran Maestri mescolano le loro vite in una cascata di eventi che esplode accecandoli. Il bene e il male, la luce e il buio cambiano pelle. I buoni saranno i carnefici e le vittime troveranno conforto tra le fiamme dell’inferno. In una sequenza di eventi che toglie il fiato colei che sola può causare l’Apocalisse si ritroverà ad amare ciò che tutti temono.

Primo volume della Saga I GUARDIANI DEGLI INFERI. SECONDA EDIZIONE.

Intrigante il titolo di questo romanzo, come è intrigante la sua bellissima cover. Tutti elementi che lasciano trasparire già al primo colpo d’occhio l’atmosfera che si vivrà durante la lettura di questa profonda, tormentata, oscura storia.

Ho più volte asserito che il genere Fantasy non e’ tra i miei preferiti seppur spesso mi sono dovuta ricredere, leggendo delle storie molto belle ed avvincenti ed anche questa volta, la bravissima Daniela Ruggero, che ho avuto il piacere di leggere ed apprezzare ogni suo romanzo fin ora pubblicato, mi ha saputo nuovamente far ricredere, tanto è riuscita a farmi appassionare con la sua storia.

Già alle prime righe inziali mi sono sentita avvolgere da una forte curiosità, e ho trovato ottima la tecnica di mescolare due mondi, distanti e paralleli tanto da confonderli e da rendere meno accentuate il contrasto tra le evidenti diversità. Eppure, nonostante quest’a bravura, il lettore non ci impiega molto a decidere sia da quale parte stare e che occhiali indossare per comprendere tutti gli eventi, forti e sconvolgenti, che la brava autrice andrà a tratteggiare.

Non avrei mai immaginato nemmeno lontanamente di poter essere catturata così da una storia in cui si parla di demoni, di inferi, di luce, di oscurità di novizie, di Maestri del male e del bene.

Il figlio di Lucifero Marcus mi ha scatenato emozioni contrastanti, mi ha fatto paura, mi ha fatto sognare, mi ha tenuto con il fiato sospeso, così come la vita della giovane Selene, cosi dolce, devota e rispettosa del suo ruolo e della sua posizione.

Confesso che inizialmente non riuscivo bene ad identificare la psicologia dei personaggi finché ho compreso che bisognava semplicemente lasciare che le pagine li svelassero riga dopo riga come se ognuno di loro fosse racchiuso in uno scrigno segreto di cui il lettore deve trovare da solo la chiave.

Si tratta di un dark romance dalle tinte molto particolari, macchiate di sangue, e di tenebre ma con sprazzi di luce colorata che trafigge all’improvviso tutto quel mondo così mistico e segreto che vive nella storia.

Selene e Febe sono due novizie entrambe molto unite ma completamente diverse l’una dall’ altra, Selene è una novizia attenta, ligia allo studio e ai suoi doveri cosi come le sono stati assegnati. Febe invece è una ribelle, ha grandissime capacità pari a quelle della sua amica, ma ne fa un uso totalmente differente, lei cerca la conoscenza quella che vada oltre ciò che le viene imposto dalla congrega, lei ha quella curiosità femminile che la metterà in una posizione molto molto pericolosa, per sé stessa e per la sua amica Selene.

La situazione tra le due diventerà complicata nel momento in cui Febe le rivelerà i suoi sospetti sull’amore di Sandro, il quale la sta ingannando con un sentimento non vero solo per poter domare i suoi forti poteri e poterla tenere sotto la sua dominazione.

Chi potrà aiutare Selene a combattere il male che la sta per colpire? Marcus, il figlio di Lucifero, la vera essenza del male sarà la salvezza della dolce Selelene? O segnerà la sua fine?

Marcus è per metà umano e nonostante tutti i suoi poteri avrà enormi problemi a resistere alla dolcissima Selene. Non potrà fare a meno di volerla, entrambi non potranno fare a meno di desiderarsi, in una lotta continua tra passione e sensualità tali da togliere il fiato ad ogni scena, ad ogni sguardo, ad ogni battuta.

Non intendo rivelare il corso della storia che dovrete avere il piacere di scoprire voi stessi.

Curiosità. Leggendo di questo figlio del Diavolo così bello, affascinante e spaventosamente potente, devo confessare che mi è tornato in mente il periodo in cui, da bambina, guardavo un vecchissimo cartone animato intitolato Il fantastico mondo di Paul, e per chi ha la mia età forse ricorderà il “Bel Satan” il diavolo dal volto bellissimo che appariva nelle avventure dei viaggiatori del tempo Paul e Nina.

Selene è la luce attratta dall’oscurità di Marcus, lui è l’oscurità che è attratta dalla luce di Seelene.

Cosa accadrà quando la luce e l’oscurità si sfioreranno in un passionale abbraccio?

Lo scoprirete solo leggendo.

Complimenti di nuovo all’ autrice che ha dimostrato di poter scrivere e creare ciò che ha nel cuore facendone una realtà visiva con l’abile uso delle parole.

Mi ha fatto arrivare in Paradiso, passando direttamente dall’ inferno.

 

Unico piccolo consiglio per la bravissima autrice è quello di rivedere un pochino l’editing del testo onde correggere refusi e di errori di forma e di grammatica.

 

Recensione di

Editing a cura di

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA