Recensione “LA LUNA DELL’ORACOLO. (Razze antiche – Vol.4)” di Thea Harrison

 

 

 

 

 

 

La sorte del mondo soprannaturale non è mai stata tra le preoccupazioni di Grace Andreas. Pur essendo la sorella di un oracolo, non ha mai considerato il trascendente come qualcosa che la riguardasse da vicino. Fino al giorno in cui la sua esistenza prende un’altra strada: sua sorella Petra perde la vita e Grace è costretta a ereditare il ruolo di oracolo di Louisville, e a adottare i due nipoti rimasti orfani. Al suo fianco ci sarà Khalil, un potente principe djinn, che ha promesso di proteggere lei e i due piccoli ma che non ha idea di quanto sia complicato convivere con un carattere difficile come quello di Grace. Diventato il guardiano della famiglia, dovrà difenderla non solo dalle insidie dei poteri soprannaturali, ma anche dai guai che Grace sta causando con la sua irriverenza nei confronti delle gerarchie. Eppure, nonostante la pericolosità della sua condotta, Khalil sa che in lei c’è qualcosa di delicato e vulnerabile da proteggere a ogni costo. Rimarranno l’uno al fianco dell’altra, ma comprenderanno la profondità del legame che li unisce solo quando a essere in pericolo saranno le loro stesse vite. Sensualità bollente, personaggi affascinanti e un universo intrigante: il nuovo capitolo del Ciclo delle Razze Antiche.

Nuovo capitolo della saga, il 4° per l’esattezza e devo dire che nonostante alcune tematiche siano sempre le stesse l’autrice ha avuto la capacità di smuovere le acque. Ha abbandonato i meravigliosi e potenti wyr per farci conoscere il principe Khalil, che è un personaggio unico, dolcissimo, fedele e forte come nessuno.

L’introduzione dei due nipoti innesca nuovi equilibri, non c’è più solo la storia d’amore ricca di passione ma anche nuove tematiche e nuove evoluzioni dei personaggi, quindi un plauso all’autrice per essere stata capace di rinnovarsi all’interno della saga.

Grace rispecchia un po’ la prima eroina, Pia, apparentemente estranea al mondo magico ma capace di tirare fuori la grinta necessaria una volta immersa nella storia, in grado di  evolversi in un personaggio degno del rango che le compete e dell’uomo che ha accanto.

Avventura, grandi sentimenti, passione travolgente, il solito mix che non sbaglia un colpo.

Consigliato!

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA