Recensione “KAIROS” di Mary Calmes

 

 

 

 

 

 

A volte, il giorno più bello della tua vita è quello che non avresti mai potuto immaginare.

Joe Cohen ha dedicato gli ultimi due anni a una cosa sola: accudire e nutrire Kade Bosa, suo socio nella loro agenzia investigativa, coinquilino e migliore amico. Per lui Kade rappresenta il mondo, anche se alla loro relazione manca ciò che Joe desidera di più. Ma non vuole fare pressioni: Kade ha un passato travagliato, e Joe è abbastanza certo di essere l’unica cosa che gli impedisce di crollare.

Allontanato dalla sua stessa famiglia, Joe sa bene quanto sia importante tenere strette le persone a cui si vuole bene, ma non si sarebbe mai aspettato che il suo passato e il suo presente si scontrassero, e che la stessa cosa succedesse a Kade. La prova in cui si sono imbattuti potrebbe cambiare le loro vite, dal tragico passato di Kade al loro lavoro. E potrebbe persino regalare loro il futuro che Joe non avrebbe mai osato desiderare…

Mary Calmes colpisce ancora una volte il mio cuore appassionato di gay romance.

Devo dire che ho iniziato a leggere questo libro senza aver letto la trama. Parliamo di Mary Calmes e io con lei vado un po’ sulla fiducia grazie ai tanti suoi libri  già letti e amati.

Quando l’ho iniziato mi aspettavo una storia dove l’azione avrebbe avuto il ruolo principale: il passato travagliato di Kade, quel passato che lo ha portato a perdere il suo lavoro, ad essere respinto dalla sua famiglia e a fare abuso di droghe, che all’improvviso si apre ad un risvolto che lui non si aspettava. Attendevo la possibilità di riscatto, mi aspettavo di vedere Kade e il suo migliore amico Joe, alle prese con quel risvolto.

E in effetti è da lì che parte tutto ma lo fa in modo molto romantico.

Anche Joe ha il suo fantasma personale. Ha lasciato la sua famiglia anni prima perché convinto che non accettassero la sua omosessualità ma si ritrova proprio davanti a quella famiglia quando, insieme a Joe e ad un inaspettato giovane testimone, si ritrovano a doversi allontanare dalla città.

Sarà un viaggio in cui Joe dovrà fare i conti con la sua fuga dalla famiglia che avrà risvolti molto diversi da quelli che si aspettava e si ritroverà con l’amore che prova per Kade, che credeva non potesse essere mai corrisposto, messo finalmente a nudo e uscire allo scoperto.

Una bella storia, dolce e romantica come quelle che piacciono a me, che leggi la sera prima di dormire e che ti lasciano il sorriso sulle labbra. Uno stile pulito quello della Calmes, che ci porta a conoscere i due protagonisti rendendo difficile non affezionarti a loro.

Sicuramente da leggere.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA