Recensione “IO LO CHIAMO AMORE. CUPIDO (Vol. 2)” di Fabiola D’amico

 

 

 

 

 

 

Ethan Feldman è un impresario discografico, è sempre attorniato da donne bellissime e non può fare a meno di… portarsele a letto. Il giorno dopo però se ne tiene ben distante perché le considera capricciose, viziate e di umore ballerino. Patty Mc Oween, la sorella del più caro amico di Ethan, fa l’architetto e da un po’ di tempo lo detesta. Perché? Cos’è cambiato tra di loro? Ethan decide di svelare il mistero e cade così nella rete che Ale Miller, proprietaria della Cupido Agency, ha tessuto per lui, una rete fatta di equivoche tentazioni ed erotiche provocazioni…

 

Se state cercando una favola da leggere questa fa al caso vostro.

Il secondo volume della serie Cupido non poteva che parlarci d’amore e del genere più romantico possibile.

Patty e Ethan sono i due classici opposti: lei dolce e sognatrice, lui disincantato e donnaiolo; lei madre single, lui allergico alla famiglia; lei sorella di Klain (protagonista del primo volume della serie) e lui migliore amico. Insomma all’apparenza non hanno quasi niente in comune e non dovrebbero neppure guardarsi. Eppure Patty è segretamente innamorata di Ethan da sempre, mentre lui l‘ha volutamente tenuta a distanza, essendo la sorellina del suo più caro amico, quindi off limits, fino a quando non si rende conto che la piccola e dolce Patty è diventata una splendida donna. Da quel momento non riesce a smettere di pensare a lei, non riesce a frequentare altre donne, non riesce più a riconoscersi, sa solo che la vuole ed è determinato ad averla.

Inizia così un’avventura per Ethan, che dovrà cercare di conquistare una donna da sempre innamorata di lui ma che ha talmente tanto sofferto proprio a causa sua che, ora, lo respinge senza sentir ragioni.

Una rocambolesca serie di equivoci e fraintendimenti, infiniti tentativi di conquista al limite del ridicolo e troppe cose non dette rendono la narrazione frizzante, ironica e divertente che procede passo passo fino all’epilogo lasciando il lettore felice e contento.

Da leggere se cercate un momento di leggerezza e spontaneità.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA