Recensione “IN MILLE PICCOLI PEZZI” di Nicole Edwards

 

 

 

 

 

Mia Cantrell è felice di essersi sbarazzata di un marito bugiardo e traditore. Una volta concluse le pratiche del divorzio, ha ripreso in mano le redini della sua vita.

Phoenix Pierce ha un’azienda multimilionaria, una squadra di hockey e una schiera di donne disposte a passare una notte con lui, ma dopo la morte del padre sembra aver perso interesse per tutto. Finché non incontra Mia. Il suo cuore però è diviso: non riesce a smettere di pensare a Tarik, da sempre il suo desiderio proibito.

Tarik Marx crede che nessuno, se non Phoenix, potrà mai riempire il vuoto che sente nella propria vita. Finché non incontra Mia. Ora Tarik deve cercare di capire come avere entrambi. Sarà possibile ricomporre i mille frammenti delle loro esistenze? E creare dei legami capaci di sopravvivere?

«Protagonisti perfetti per una storia perfetta. Un grande romanzo che bisogna assolutamente leggere.»

 

Questo è il secondo libro che leggo di un ménage à trois ma in questo caso non si tratta di un gioco, o meglio di uno scambio di coppie, bensì di una vera e propria storia d’amore a tre.

I personaggi sono Mia, una giovanissima donna da poco divorziata da un milionario che la tradiva e che ha ripreso in mano la sua vita tornando al College, determinata a cambiare e migliorarsi. Poi Phoenix, figlio di un noto e ricco imprenditore e proprietario di una squadra di hockey, da sempre in lotta contro se stesso e le sue inclinazioni verso il proprio sesso oltre che verso l’altro. Infine Tarik, uomo tutto fare con una vita difficile alle spalle e un unico desiderio: il suo capo Phoenix. Sono tre persone emotivamente distrutte che dalla vita hanno avuto tanto se non tutto ma che nessuno ha mai amato veramente né capito nel profondo, tre persone spezzate in cerca di un posto dove stare nel mondo. Ed è solo quando le loro tre vite si incontrano che i frammenti di ognuno iniziano a riassemblarsi, facendo loro trovare un equilibrio perfetto.

Un romanzo al alto contenuto erotico che fa ribollire il sangue nelle vene, forse le scene sono tante, troppe, ma sono scritte in modo sublime tanto da far sembrare tutto perfettamente normale, perché per questa storia lo è. Un profondo rispetto di uno per gli altri, un amore che cresce di pari passo, una voglia di conoscersi meglio e proteggersi a vicenda e una unione fisica che trascende ogni cosa.

Una storia a tratti leggera a tratti intensa, arricchita da intrighi finanziari e loschi traffici che non annoia mai. Consigliata a chi ha la capacità di apprezzare anche storie diverse, che escono dai soliti schemi.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA