Recensione in anteprima “Cuore nero” di Emiliano Di Meo

 

 

 

 

Elio convive con Diego da anni, ma negli ultimi mesi sembra che il loro rapporto si stia sgretolando.
Dante convive con John e in apparenza anche il loro rapporto attraversa una fase di stanchezza e insoddisfazione.
Elio e Dante vivono lontani, ma basta un semplice messaggio per metterli in contatto.
Poche parole scritte in un momento in cui entrambi sono alla ricerca di una nuova luce.
Tutti abbiamo bisogno di qualcuno con il quale sentirci noi stessi, tutti cerchiamo un’anima affine con la quale poter abbassare la guardia e nel momento in cui questo avviene i destini di Elio e Dante si intrecciano velocemente, ma concedere così tanta fiducia rende vulnerabili.

 

Dopo tanti anni che faccio la blogger, è la prima volta che mi ritrovo davanti ad un foglio bianco e faccio fatica a mettere su carta quello che ho in testa. Ebbene sì, sto faticando a metabolizzare quanto appena letto e vorrei esprimerlo senza influenzare i futuri lettori.

Inizio con il dirvi che sto per parlarvi del nuovo libro di Emiliano Di Meo, un autore che stimo e che riesce a farmi emozionare grazie alle splendide parole che riesce ad imprimere in ogni suo libro.

Li ho letti tutti, dal primo all’ultimo, quindi posso dirvelo con cognizione di causa: preparatevi a leggere qualcosa di unico, di sorprendente e dolorosamente meraviglioso.

L’autore in questa sua opera tocca un tasto per molti di noi dolente, per altri felice, per altri ancora sconosciuto, ma comunque un tasto che ha sfiorato ognuno di noi, l’amore.

Ogni individuo l’ha provato, l’ha vissuto, l’ha sentito sulla propria pelle e sulla propria anima e ogni essere vivente ha reagito in maniera diversa quando è stato toccato da quella parola che a me personalmente spaventa da morire.

L’autore in questa opera ci racconta di un amore, un amore viscerale, di quelli che ci travolgono e t’incasinano il cuore, il cervello e l’anima, un amore che molte persone considererebbero malato, ma per chi in quel momento lo vive è la cosa più bella e più importante che poteva capitargli.

Emiliano riesce a trasmetterti, parola dopo parola, le sensazioni disarmanti e spaventose per alcuni versi, che prova il protagonista durante tutta la vicenda, senti che diventano tue e ti immedesimi sia nelle gioie che nei dolori.

Non è stato un libro facile, non è stato facile da digeriree la notte passata quasi completamente in bianco mi ha aiutato a metabolizzare quanto letto. Non che mi aspettassi qualcosa di diverso dall’autore, ma per quanto la mia stima nei suoi confronti sia parecchio elevata, non avrei mai pensato che riuscisse a raggiungere un livello così alto, di contenuti, di trama e di scrittura. Discorsi duri, diretti, scene forti che ti restano nella mente, un mix di dolore e amore che ti tiene sul filo del rasoio per tutta la durata del libro, un finale che nessuno si aspetta e un turbinio di emozioni che ti riempiono il cuore.

Con questa opera, si è evoluto e l’ha fatto nel modo più bello che poteva, scrivendo per noi una storia da portare nel cuore, da leggere e da fare propria, perché l’amore è capace di portarti in cielo in un battito di ciglia, ma è anche capace di lasciarti cadere dal punto esatto in cui ti ha elevato.

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

One thought on “Recensione in anteprima “Cuore nero” di Emiliano Di Meo”

  1. Queste tue parole mi lasciano col fiato sospeso. Non posso che essere d’accordo con te, Emiliano coi suoi libri ci ha regalato parte del suo cuore. Attendo questo libro con impazienza, certa che mi lascerà dentro qualcosa di veramente speciale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA