Recensione “Il secondo raccolto” di Eli Easton, Storie della contea di Lancaster V.1

 

 

 

 

 

Per tutta la vita David Fisher ha seguito le regole. Nato in una famiglia mennonita, ha sempre obbedito al volere del padre: ha preso in mano la fattoria di famiglia, si è sposato, ha avuto due figli. Ma ora che è rimasto vedovo e che entrambi i figli sono al college, continua a gestire la fattoria tutto solo e senza gioia, contando i giorni di una vita vissuta a metà.

Christie Landon è un graphic designer, nato e cresciuto a Manhattan. È il tipico ragazzo gay che ama far festa, ma sente il bisogno di un cambiamento. Ha ormai trent’anni e ha capito che è il momento di crescere e pensare al futuro. Quando il suo migliore amico va in overdose, Christie decide di prendersi una pausa dalla città. Si trasferisce in una casetta in Pennsylvania, nella contea di Lancaster, per riposare, recuperare le forze e riflettere.
La vita di campagna però è noiosa, nonostante le sbirciatine al muscoloso uomo brizzolato della porta accanto. La creatività di Christie lo porta ad appassionarsi alla cucina, così decide di proporre al vedovo un accordo per condividere i pasti e le spese per i prodotti di prima necessità. David accetta e subito la strana coppia si ritrova ad apprezzare enormemente quei momenti in comune.

Christie mette a dura prova i limiti del piccolo mondo di David e riporta a galla emozioni che l’uomo ha sepolto anni prima. Se David riuscirà a liberarsi del proprio passato, potrà cogliere una seconda occasione per la felicità.

 

David e Christie sono una coppia di cui è difficile non innamorarsi.

David è vedovo con due figli ormai grandi. Ha sempre seguito le regole, ha lavorato sodo, ha sposato una donna della comunità e ha cercato di essere un buon padre. Ora i figli studiano lontano da casa e lui è solo. Certo, ha l’appoggio della comunità ma è come se avesse perso se stesso per la strada.

Christie è tutto l’opposto di David. È gay dichiarato, ha vissuto la vita divertendosi e cercando di non perdersi nulla o quasi della vita, dissolutezza compresa. Ma quando il suo migliore amico rischia la vita, Christie capisce che deve darsi una regolata e cambiare vita. Approfitta quindi dell’eredità che una zia gli ha lasciato e si trasferisce nelle campagne della Pennsylvania.

Qui conosce David e tra un piatto esotico e l’altro i due imparano a conoscersi e si innamorano.

Per David sarà l’occasione di ritrovare se stesso, di essere finalmente la persona che è e ha sempre dovuto nascondere e per Christie sarà la possibilità di avere quella relazione stabile e profonda che ha sempre sognato. Ma l’amore purtroppo non sempre basta a superare l’omofobia e l’ignoranza che trovano nella comunità…

Mi è piaciuto molto questo racconto. La narrazione è fluida e sempre dinamica. Caratterizzati bene sia i personaggi principali che quelli secondari che arricchiscono la storia. Mi piace la semplicità con cui la storia viene narrata senza tuttavia toglierne in alcun modo la profondità. Lettura sicuramente consigliata.

Sensualità: 

 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA