Recensione “Il desiderio di Lorcan” di SJD Peterson

 

 

 

 

 

Nonostante il sostegno amorevole della sua famiglia, Lorcan James vuole affrontare la vita da solo e, a ventun anni, si ritrova a piedi dall’altra parte del paese in cerca di avventura. Quello che trova è la disperazione, una disperazione che lo conduce dritto al Whispering Pines Ranch e proprio sul cammino del suo proprietario. L’uomo – forte, arrogante e bellissimo – risveglia in Lorcan qualcosa di cui non conosceva neanche l’esistenza. 

Quinn Taylor è immerso fino al collo nella seccatura e nella frustrazione di dover fare i conti con un proprietario terriero confinante che non desidera altro che farlo fallire. Non ha bisogno di altre complicazioni, ma quando posa gli occhi su Lorcan il suo mondo si capovolge. Nonostante trovi in Quinn ciò che il suo cuore brama, Lorcan rifiuta di essere il suo piccolo sporco segreto. L’uomo non è però l’unico a cercare le sue attenzioni. Jess, un bracciante del ranch, sarebbe felice di dichiarare al mondo il suo amore per Lorcan. È proprio quello che Quinn non gli offrirebbe mai, ma è il desiderio più ardente di Lorcan.

 

il Whispering Pines Ranch appartiene alla famiglia di Quinn da sempre e da quando suo padre è morto è lui a gestire il ranch. Quinn è gay e nonostante la voce sulla sua sessualità circoli, lui fa di tutto perché rimanga solo una voce. Poi al ranch arriva Lorcan. Giovane e bellissimo, dai lineamenti delicati incorniciati da capelli lunghi. Quinn non può fare a meno di sentirsi attratto da lui. Ma l’attrazione e l’amore che proverà per Lorcan non saranno sufficienti a farlo uscire allo scoperto. Così Lorcan si avvicina a Jess, che invece è gay dichiarato e mostra con gioia e determinazione il suo interesse per Lorcan.

Questo libro io l’ho amato e odiato, senza alcuna via di mezzo. Mi sono innamorata dell’amore che nasce tra Quinn e Lorcan e ho sofferto con entrambi quando quell’amore sembrava non bastare. Ho odiato Jess, il terzo incomodo. Ma in realtà Jess non si riesce ad odiarlo davvero, perché lui è dolce, premuroso ed è tutto quello che Quinn non riesce ad essere.

Ma ai miei occhi Quinn è tutto ciò serve a Lorcan e Lorcan è tutto ciò che serve a Quinn. Ma il destino è beffardo e ricco di imprevisti e incomprensioni e spesso ti insegna una lezione nel modo più duro. Svelarvi particolari del libro toglierebbe il gusto della lettura, il gusto di un balletto di sentimenti e sensazioni che questa storia è capace di farti provare.

 Lo consiglio? Si. Ma vi avviso, quando finirete la lettura avrete voglia di prendere l’autore e obbligarlo a scrivere velocemente il secondo capitolo di questa serie che regala emozioni contrastanti e intense e promette nuove scintille.

 

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA