Recensione “Il colpo di Royal Street” di Scotty Cade

 

 

 

 

 

 

Quando due pregiati quadri risalenti alla Guerra Civile vengono rubati da una famosa galleria di New Orleans, l’investigatore capo della NOPD Montgomery “Beau” Bissonet e il suo collega sono chiamati a risolvere il caso. Nel frattempo, la compagnia assicurativa della galleria ha inviato in città Tollison Cruz affinché conduca un’indagine indipendente, ma non appena l’uomo incontra il detective, le loro personalità entrano in conflitto e lo scontro è inevitabile.

Il furto diventa subito un caso da prima pagina che coinvolge persone importanti. Quando gli viene ordinato di farsi affiancare da Cruz per arrivare più velocemente a un arresto, Bissonet si infuria. Il rapporto tra i due però si incendia quando scoprono di avere più cose in comune di quanto avessero inizialmente pensato.

Con i dissidi temporaneamente superati, Bissonet e Cruz iniziano a collaborare, ma non si limitano a un rapporto professionale. Tutto sembra arrestarsi bruscamente quando Beau scopre che Tollison ha omesso informazioni sul caso e nascosto un passato decisamente discutibile. Ciò che segue è così scottante da competere col caldo sole estivo della Louisiana.

Primo libro che apre le porte ad una nuova serie.

Beau Bissonet è un investigatore della polizia di New Orleans. Quando due preziosi quadri vengono rubati e viene ritrovato un cadavere, lui e il suo collega vengono chiamati per la risoluzione del caso. Anche la compagnia assicurativa che ha assicurato i quadri invia però un suo uomo per ritrovare i preziosi dipinti e capire se si è di fronte ad una frode assicurativa. L’uomo in questione è Tollison Cruz.

Costretto a collaborare con Tollison, Beau si dimostra inizialmente assai duro. Non vuole quella collaborazione, non vuole Tollison tra i piedi e soprattutto lo infastidisce il fatto che l’uomo sia dannatamente affascinante. Beau esce da una storia in cui è stato tradito ed è ancora parecchio arrabbiato, con il suo ex e anche un po’ con il mondo in generale.

Tollison però sarà capace di dimostrarsi non solo un’ottima risorsa nell’indagine ma, anche, piuttosto determinato a non farsi mettere i piedi in testa da Beau e dai suoi modi bruschi.

Sarà un viaggio in Louisiana a sbloccare la situazione tra i due, quando Beau proprio non riuscirà a fare a meno di baciare Tollison. Dopo quel bacio tutto cambierà e l’attrazione tra i due non potrà più essere nascosta.

L’indagine però porta ad una scoperta su Tollison e Beau è costretto ad indagare. La loro storia appena nata riuscirà a superare questo ostacolo?

Devo dire che inizialmente ho temuto che questo romanzo non mi piacesse particolarmente. Ma superato il primo capitolo introduttivo il mio interesse è andato in crescendo e si è rivelato un bel libro. Una piacevole lettura. Le indagini ti prendono e finisci per cercare anche tu il colpevole tra indizi circostanziali e un’intera famiglia coinvolta in cui tutti sembrano, in modo quasi scontato, colpevoli. Pensare “no, così è troppo facile” ti viene istintivo mentre indaghi insieme a loro…

 

Sensualità: Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA