Recensione “Gioie e dolori – Armi e bagagli Vol. 8” di Abigail Roux

 

 

 

 

 

 

Tornati a casa dopo l’inatteso richiamo in servizio attivo, i membri della squadra Sidewinder delle Forze di Ricognizione dei Marines si possono finalmente riunire ai loro cari e raccogliere i pezzi delle vite che erano stati costretti a lasciarsi alle spalle. Ty Grady torna da Zane Garrett solo per scoprire che tutto attorno a lui è cambiato… persino gli uomini con cui era andato in guerra. Ha appena il tempo di riabituarsi alla propria vita che suo fratello, Deuce, gli chiede di fargli da testimone al suo matrimonio. Ma non è la sua unica richiesta e Ty è costretto a chiamare aiuto per affrontare i problemi che il futuro suocero del fratello sembra aver attirato.

Nick O’Flaherty e Kelly Abbot accompagnano Ty e Zane al matrimonio, che si svolgerà su un’isola della Scozia, pensando di trovarsi lì solo per assecondare la paranoia di Deuce. Ma quando cominciano a spuntare i primi cadaveri e le barche iniziano ad affondare, i quattro si scoprono più coinvolti nei festeggiamenti di quanto avessero previsto.

Con il tempo che scorre veloce e il killer bloccato sull’isola insieme a loro, Ty e Zane devono attraversare un vero e proprio campo minato di amici, parenti e nemici per impedire che l’intera isola venga distrutta.

Siamo arrivati all’ottavo capitolo di questa meravigliosa serie e la Roux non delude neppure questa volta.

Protagonisti del nuovo libro sono non solo Ty e Zane ma anche Nick e Kelly.

Ma iniziamo dal principio. Il libro si apre con il ritorno a casa dei Sidewinder. Zane e Kelly vanno a prendere i loro rispettivi compagni. Ty e Zane non sanno ancora della relazione tra Nick e Kelly.

Il rientro a casa per Ty significa anche affrontare la possibilità di un trasferimento, dato che ora tutti in ufficio sanno che lui e Zane sono una coppia (e che coppia, aggiungo io !!). Hanno ben poco tempo però per pensare alla nuova realtà perché Deuce, il fratello di Ty, chiede ad entrambi di partire per la Scozia perché gli faccia da testimone di nozze. Chiede anche il suo aiuto per via dei problemi che suo suocero sembra avere, problemi seri che minacciano la loro vita.

Ty e Zane, accompagnati da Nick e Kelly, partono quindi per la Scozia e si ritrovano in una piccola isola privata dove soggiorneranno in un bellissimo e antico castello, pieno di passaggi segreti e di cadaveri che man mano aumenteranno. Sarà compito loro trovare l’assassino e capire cosa sta succedendo sull’isola. Ce l’hanno davvero con il suocero di Deuce? Voglio rapire la piccola Amelia, la figlia di Deuce? O sotto c’è molto di più? L’ombra della talpa che abbiamo lasciato nel precedente libro si farà vedere e sarà sempre più vicina a colpire Ty e Zane, ma non vi svelo null’altro per non rovinarvi la lettura di questo meraviglioso ottavo capitolo.

Devo dire che mi è piaciuto molto, non solo la parte investigativa dove anche Nick e Kelly diventano protagonisti, ma anche lo svilupparsi della relazioni tra i quattro. Zane inizierà a legare molto di più con Nick e con Kelly, Ty e Nick dovranno avranno un bellissimo confronto che alla fine rinsalderà ulteriormente la loro amicizia, la storia d’amore tra Ty e Zane sarà contornata da tutta una serie di proposte di matrimonio.

È un libro ricco di avvenimenti ma anche di grandi sentimenti e ne sono rimasta totalmente conquistata. Lettura assolutamente consigliata.

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA