Recensione “Giochi pericolosi” di Giulia Ross

tramaAnnalisa Verri si trova in uno degli studi della Role-Playing Games, un’azienda specializzata nella realizzazione di giochi di ruolo. La sua missione è raccogliere tutti i dati possibili riguardo alle segrete fantasie dei propri clienti, per poi realizzarle nel mondo reale, ricreando ambienti e ruoli il più dettagliatamente possibile. Annalisa desidera perdere un po’ del suo autocontrollo. Vorrebbe una fuga da tutte le responsabilità ed essere controllata da qualcun altro. Amanda, una delle assistenti Role, diventa la sua game master e le promette di esaudire i suoi sogni. Il gioco durerà cinque giorni. Ogni giorno Annalisa riceverà istruzioni diverse. Il personaggio che interpreterà sarà quello di Marie, una serva perdutamente innamorata del suo padrone, disposta a ogni cosa per compiacerlo. Ma quando incontra il role player che interpreta il suo signore, Annalisa è sconvolta. È l’uomo che lei ha sempre visto nei suoi sogni…

recensione

Il titolo di questo libro poteva promettere grandi cose, e mi sono lasciata incantare; purtroppo però non ho trovato nulla di quello che immaginavo in questo romanzo.

Già dalla prima pagina si entra subito nel vivo della questione; voglio ammettere che, essendo un racconto breve, l’autrice non poteva di certo perdersi in chiacchiere, ma personalmente avrei preferito conoscere qualcosa di più della protagonista e dei personaggi.

Succede tutto troppo in fretta, non si riesce a creare nessun tipo di empatia con i personaggi e questo purtroppo rende tutto molto asettico.

Le scene erotiche sono poche e ancora una volta deludenti; le descrizioni non creano atmosfera, sono fredde e non riescono a coinvolgere, si sfiora il mondo del BDSM ma senza mai parlarne sul serio, in maniera piuttosto arrabattata e frettolosa.

Anche il finale è quanto di più prevedibile ci si potesse aspettare.

La trama c’era ed era molto buona, sono sicura che qualche pagina in più non avrebbe di certo tolto nulla al racconto, anzi, forse avrebbe aiutato a creare un po’ più di pathos che a parer mio è uno degli ingredienti principali per ogni erotico che si rispetti.

 

Sensualità

cuore1

Recensione di

Elena eiblin

Editing a cura di

mandy

 

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA