Recensione “Farsi forza” di L.A Witt

 

 

 

Jason Davis è in grado di gestire una rottura. E un mutuo esagerato. E un’attività che non si decide a decollare. E il dolore lancinante di una lesione alla spalla che lo tiene sveglio la notte. Ma tutto insieme? Non è altrettanto facile. Quando infine la spalla lo porta a un punto di rottura, Jason segue il consiglio di un amico e accetta di provare con l’agopuntura.

L’agopuntore Michael Whitman è un padre single che fatica ad arrivare alla fine del mese. Quando un amico comune gli manda Jason come paziente, e quest’ultimo suggerisce di andare a vivere insieme per alleviare le rispettive difficoltà economiche, Michael coglie l’opportunità al volo.

Ma in poco tempo Jason inizia a pentirsi della proposta: è troppo attratto da Michael e vivere con lui è più difficile del previsto. In effetti la tentazione di ammettere i propri sentimenti sarebbe quasi irresistibile, se non fosse che Michael è etero. O almeno, questo è ciò che sostiene il loro amico comune.

Jason è in un vortice di disastri che uno dopo l’altro si abbattono su di lui. Ha aperto un club con un socio che se n’è andato, il suo ex lo ha lasciato con un mutuo esagerato sulle spalle e, dulcis in fundo, una lesione alla spalla lo tiene sveglio di notte. I dolori sono talmente forti che spesso compromettono la sua normale vita quotidiana.

Così, pur non credendoci troppo e non avendo a disposizione soldi da buttare via, decide, sotto consiglio del suo migliore amico, di sottoporsi ad una seduta di agopuntura. Quando prende appuntamento non si aspetta di trovarsi di fronte un dottore sexy da morire come Michael.

Ma Micheal è un padre single e per giunta è etero. Durante la terapia i due parlano scoprendo così che entrambi hanno difficoltà ad arrivare a fine mese, così Jason chiede a Michael di diventare coinquilini.

Disastro annunciato? Ovvio che sì. Perché Micheal è davvero attraente e Jason è terribilmente attratto da lui e, quando Micheal esce allo scoperto e l’attrazione diventa reciproca, tutto si complica.

Devo dire che mi è davvero piaciuto moltissimo questo libro. È ben strutturato e la storia è credibile e resa affascinante da questa bravissima autrice, che ancora una volta non mi ha deluso.

Il desiderio, il tormento, ogni sensazione provata da Jason è descritta con passione e ironia e questo mi ha fatto apprezzare la storia ancora di più. Assolutamente consigliato.

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA