Recensione “E a tutti, Una buona notte” di Kaje Harper

 

 

 

 

 

 

In Lezioni di vita, il detective Mac e l’insegnante Tony hanno deciso che una relazione, anche se tenuta nascosta, vale la pena di essere vissuta, nonostante i rischi e le difficoltà. 
Ora Tony deve andare a trovare la famiglia per le festività, per cui i due si ritrovano a essere separati.
Sulle spiagge della Florida, Tony riflette sulle gioie e sui problemi della loro vita insieme, mentre Mac, sotto la neve in Minnesota, deve occuparsi di un caso di omicidio che in qualche modo lo tocca da vicino.
E la sera, al telefono, cercano di ritrovarsi grazie alle parole.

Si tratta di un capitolo di un racconto articolato in più parti.

Tony, insegnante scolastico, parte per le vacanze di Natale lasciando a casa Mac, ispettore di polizia, suo compagno già da qualche mese.

Mac è nella sezione omicidi e nessuno sul lavoro conosce la sua natura omosessuale.

Durante la settimana di Natale si ritrova a indagare sulla strana morte di un anziano.

Indagare sulla vita del defunto lo porta a comprendere meglio aspetti della sua vita che aveva sempre messo in secondo piano.

Racconto delicato che esplora le varie sfaccettature dei sentimenti umani, riflessivo e meditato.

Un gioiellino ben scritto e piacevole da leggere. Ben gestita, da parte dell’autore, la relazione telefonica tra i protagonisti.

Lo consiglio sicuramente, da leggersi unitamente agli altri capitoli.

 

Sensualità: Recensione: Editing:  

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA