Recensione doppia “Nelle sue mani – Valetti family 2” di Willow Winters

 

 

 

 

Avrebbe dovuto prendersi la mia vita… Invece mi ha fatta sua.
Il vice capo della famiglia criminale Valetti, Vincent Valetti è sexy. Del tipo… che ti fa restare a bocca aperta, mordere le labbra e bagnare le mutandine per l’eccitazione. Alto e muscoloso, ha il tipico atteggiamento dominante e arrogante che rende molli le ginocchia delle ragazze.
Incute rispetto e timore nella sua Famiglia, e se lo merita. Se l’è guadagnato. Per quanto riguarda le donne… possono averlo per un’unica notte e procurarsi la più straordinaria scopata della loro vita, ma niente di più.
Fino a Elle Hawthorne.
Bellissima, formosa e in cerca di una via di fuga, attira Vincent. La sua innocenza lo implora di prenderla… scoparla e danneggiarla agli occhi degli altri uomini. Peggio ancora, suscita in lui il desiderio di proteggerla.
Mentre è con Vincent, Elle è testimone di un terribile crimine – e se pronuncia una sola parola, i Valetti sono fregati. Combattuto tra la donna che brama e la lealtà verso la sua famiglia, Vincent è messo alla prova.
Dovrebbe ucciderla, ma non può permetterlo. Non vuole. Vincent è un uomo che prende ciò che desidera. E brama Elle tutta per sé.
Lei era nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ora appartiene a lui.
Fino a che punto arriverà Vincent per proteggere la ragazza che dovrebbe essere la prossima nella sua lista?
Questa è una storia d’amore indipendente a stampo mafioso in versione integrale, con un ragazzaccio spudorato e possessivo. Il lieto fine è assicurato.

Questo romanzo narra di una ragazza, Elle, che, per caso, entra in un ristorante per studiare e finisce per fare sesso con Vince, figlio e vice di un boss mafioso. Dopo aver visto una scena che non avrebbe dovuto vedere, viene rapita dal ragazzo, che si invaghisce di lei. Pur avendo paura di essere uccisa, la ragazza si innamora di lui, anche grazie a lunghe sessioni di sesso consensuale (prima di lui, lei era vergine). Vince tiene Elle prigioniera, per fare in modo che la famiglia di lui non la uccida a causa di quello che ha visto e lei combatte mentalmente tra quello che vuole e quello che dovrebbe fare: “non so quale emozione sia più forte. La paura che mi uccida o il desiderio che mi scopi”. Sembra cercare in lui quella sicurezza e quell’amore che la madre alcolizzata non le ha mai dato, vuole dipendere da qualcuno perché sua madre è sempre dipesa da lei, l’ha sfruttata e insultata più volte.

Vince, al contrario, vuole il controllo, vuole che tutti sappiano che lei è di sua proprietà: “per il momento è mia. E questo significa che nessuno le farà del male”. Soffre per il modo in cui si vede costretto a trattarla. Ripete spesso: “mi si stringe il cuore”, “mi si stringe il petto” per quanto riguarda Elle. Lei, il suo “tesoro”. Invece di ucciderla per aver visto tutto, sta cercando di proteggerla. E con questo vuole sposarla e metterla incinta.

I capitoli alternano i punti di vista dei due personaggi, anche se sembra sia la stessa persona a parlare. Il libro sembra scritto come un diario perché Elle e Vince parlano spiegando ogni minimo dettaglio, emozioni comprese, per non lasciare niente all’interpretazione del lettore.

Nell’ultima parte del romanzo Elle finisce proprio in mezzo ad una guerra tra bande di cui si era solo accennato all’inizio. Viene rapita ma la sua anima combattiva prende il sopravvento. Questo capitolo, scritto in modo diverso, sembra staccato dal resto.

Il finale è esattamente come ci aspettiamo, come l’autrice ci ha fatto capire che sarebbe finito. Non vi dico altro perché forse a voi potrebbe piacere.

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI: 

Approdiamo oggi al secondo volume della serie dei Valetti.

Qui troviamo come protagonista il fratello minore di Dom, Vince e una studentessa, con un grande fardello sulle spalle, la dolce Elle.

Un’attrazione fin dai primi sguardi, un’avventura da accumularsi alle tante altre per Vince, un riscatto per Elle.

Ma può la persona giusta trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato? Ecco che da questo sbaglio di attimi, un incastro imperfetto di situazioni che Elle si ritrova ad essere dapprima prossimo bersaglio della famiglia, futura vittima, testimone di un delitto e poi la ragazza del figlio del boss.

Un Dark romance dal timbro mafioso, un’amore che nasce da una passione improvvisa, dalla paura, dal senso di appartenenza, dalla possessività.

Devo ammettere che paragonandolo al primo volume trovo molto simile la trama, l’autrice non ha messo grandi colpi di scena, anzi si è limitata al solito rapimento, una testimone scomoda e via discorrendo. Quindi un po’ di delusione ha colpito il mio entusiasmo nella lettura.

Delusione accentuata nella descrizione della protagonista, Elle, inizialmente ragazza dolce che vuole riscattarsi per la sua vita, per il suo passato, per la sua inadeguatezza di fronte ai sentimenti che la madre nutre per lei, e poi il nulla.

Non continua più i suoi studi, scopre la vena artistica da cosa poi non capisco, e si sottomette a Vince in tutti i sensi, calpestando anche il suo amor proprio.

Non voglio entrare troppo nei particolari per non incombere in possibili spoiler, ma il personaggio femminile non mi è piaciuto e non è stato coerente con la prima impressione che ci ha lasciato intendere l’autrice. Questo discorso non vale per Vince che dalla prima all’ultima pagina si è evidenziato per il suo carattere predominante, dispotico, possessivo.

Mi dispiace davvero tanto, avevo amato il primo libro ma in questo non ho vissuto quelle emozioni tipiche del genere.

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING ACURA DI: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA