Recensione di “Quasi normale (Wrench Wars – Gli assi dei motori Vol. 2)” di Marie Sexton

 

 

 

 

 

 

Quando Brandon Kenner si presenta all’officina dove lavora Kasey Ralston con una Chevrolet Chevelle SS 454 del 1970, Kasey perde la testa sia per l’uomo che per la macchina. Ma Kasey nasconde un segreto imbarazzante: la sua passione per le vecchie muscle car va oltre ciò che viene considerato normale. La sua bizzarra fissazione lo ha portato a isolarsi: dalla famiglia, che lo ha estraniato, e dai colleghi, dai quali si tiene alla larga.

Ma quando Brandon scopre il segreto del bel meccanico, non ne resta affatto disgustato, anzi. Trova che Kasey sia intrigante ed è deciso ad averlo tutto per sé.

Tutto di Brandon sembra mandare su di giri il motore di Kasey, che di certo non disdegna l’idea di sporcarsi le mani con un uomo così affascinante. Ma Kasey è preoccupato di ciò che accadrà dopo: ci sarà un futuro per loro due? Anche se in passato tutte le sue speranze per una relazione a lungo termine sono state deluse, non può fare a meno di sognare che, nonostante la propria mania, Brandon sarà l’eccezione.

 

Kasey è uno dei meccanici che lavora nell’officina di Reggie. Lui lavora nella zona dove le telecamere dello show Wrench Wars non sono ammesse.

Keasy è un ragazzo timido e introverso che fatica un po’ nei rapporti sociali. Le macchine sono la sua passione. Una passione un po’ particolare a dire il vero, sì perché la sua passione per le muscle car è davvero particolare. Per questo lui non si sente un ragazzo normale.

Ma un giorno in officina arriva Brandon con una Chevrolet Chevelle SS 454 e Kasey non riesce a resistere né alla macchina né al suo proprietario che scopre immediatamente il segreto di Kasey e ne rimane affascinato.

Ma nonostante Kasey sia attratto da Brandon è diffidente. La vita non è stata particolarmente buona con lui e sarà compito di Brandon dargli la sicurezza che gli serve per lasciarsi finalmente andare e sentirsi quasi normale.

Secondo capitolo della serie, questa volta firmato Marie Sexton. Anche in questo caso si tratta di un racconto molto breve ma devo dire intrigante e dolce. È difficile non lasciarsi intenerire da Kasey credetemi. Intenso e passionale, anche Brandon non faticherà a conquistarvi e, se amate le muscle car, allora questo racconto fa per voi.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA