Recensione di ““Oscar, canaglia dal cuore tenero” di Leah Weston

Cosa fare quando il tuo amato cane ti rende la vita impossibile?

Chris non sa più che direzione prendere ed è quasi rassegnato, ma sarà proprio il suo pit bull Oscar a sorprenderlo, stravolgendogli l’esistenza.

Tra disastri, rovinosi appuntamenti e un pizzico di realismo Chris e Oscar si avventureranno alla ricerca dell’amore.

Il romanzo è breve e si legge velocemente. Il protagonista Chris, un informatico un po’ solo, decide di prendere un cane, Oscar, un pit bull alquanto pazzo e simpatico che cerca a tutti i costi di rendere più allegra la vita di Chris.

Infatti, per divertirsi Oscar ne combina di tutti i colori, corre al parco sfinendo il povero Chris, oppure distrugge il materasso per far dormire Chris vicino a sé così che non si senta solo… Peccato che Chris nel suo letto ci dormisse comodo.

Dopo due anni però Oscar è ancora ingestibile.

Un giorno, per puro caso, Chris trova un volantino, che pubblicizza un corso di educatore cinofilo, e decide così di portarci Oscar sperando in un miglioramento. Al corso Chris conosce alcuni uomini interessanti, dando a Oscar la possibilità di capire come aiutarlo a essere felice… naturalmente a modo suo.

La cosa simpatica di questo romanzo è che la storia è raccontata da due punti di vista diversi, quello di Chris e l’altro di Oscar, che giustamente spiega le ragioni delle sue imprese degne di lode, anche se Chris purtroppo non le capisce.

Romanzo piacevole e divertente.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

 

 

 

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA