Recensione di “ISTANTANEE DAL CUORE” di Simona Di Iorio

 

 

 

 

 

 

”Siamo sempre così presi, tanto preoccupati da mille pensieri che non riusciamo ad afferrare quella preziosa foglia portata via dal vento, come non afferriamo la vita e lei ci sfugge inesorabilmente…”

Sara, affermato avvocato divorzista con la passione per la fotografia, cercherà di cambiare il suo modo di vedere il mondo in uno dei momenti più difficili della sua vita, dopo aver conosciuto Tom, un giovane rampante dal cognome scomodo e un passato tutto da scoprire.
Ma chi è realmente quest’uomo?

Inizialmente tutto sembra andare per il meglio tra i due, ma una verità scottante incombe su di loro perché, quando Sara crede di aver ottenuto tutte le risposte, un colpo di scena inaspettato le sconvolgerà per sempre la vita.

Il filo conduttore di questo romanzo è il destino.

Il destino fa incontrare Sara, voce narrante, con Tom. Lei è un avvocato divorzista, è amante della fotografia, ed è una donna sola, con un brutto lutto alla spalle e una particolare sensibilità alla vita e al mondo che la circonda. Lui è invece l’uomo del mistero, o meglio tutti nel paese lo conoscono e lo riconoscono come una personalità famosa cui chiedere un autografo, ma è totalmente anonimo agli occhi di lei. Nasce così una simpatia fra due persone completamente diverse: una schiva ai riflettori e ai rapporti sociali e uno che ci vive dentro ogni giorno con successo ma che brama un po’ di intimità e di rapporti sinceri.

Fa da sfondo alla loro storia il meraviglioso panorama della Alpi, viste spettacolari, ossigeno puro, boschi e vette faticose da scalare, come difficoltosi sono spesso i cuori da conquistare e quelli di entrambi sembrano ben chiusi dall’interno.

Eppure quando il destino bussa alla loro porta non possono fare altro che aprire e mettersi in gioco. Entrambi si lasciano andare all’onda che li travolge, si stupiscono del loro atipico comportamento, della facilità con cui riescono a fidarsi uno dell’altra eppure imboccano a testa bassa la strada tortuosa ma affascinante che hanno deciso di imboccare.

Il destino però sa anche essere crudele e farà in modo da insinuarsi fra i meandri della loro vita, della loro psiche e del loro animo. Scuoterà i cuori, li farà vacillare, li metterà alla prova e li farà soffrire.

Una scrittura lineare e forte come i paesaggi alpini che descrive, vera e verace, fresca e introspettiva, ma anche descrittiva e artistica. Due personaggi ben delineati che sembra quasi di poter toccare se non addirittura conoscere. Un occhio alla natura e uno all’uomo che la abita. Bellissime sensazioni che escono dalle pagine e fanno venire voglia di andare avanti a leggere per sapere cosa accadrà. Un unico difetto: il destino. Compare troppe volte, ci sono troppe coincidenze che fanno perdere un po’ di credibilità alla storia.

In conclusione una storia da leggere e apprezzare.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA