Recensione di “Forte abbastanza” (Family – Vol 2) di Cardeno C.

 

 

 

 

 

 

Quando il ventiduenne Emilio Sanchez vede l’affascinante Spencer Derdinger passare vicino al cantiere in cui lavora, decide che il suo obiettivo è quello di sedurre il timido professore. Riuscire a portarsi a letto Spencer non è difficile, ma Emilio si rende ben presto conto che guadagnarsi la fiducia di un uomo profondamente ferito richiede tempo e pazienza. E con un premio così bello e dolce come Spencer che lo aspetta, Emilio decide di essere abbastanza forte da affrontare la sfida.
Spencer si sorprende quando viene avvicinato dal bellissimo operaio edile che ha ammirato di nascosto al sicuro dalla finestra del suo ufficio. E per la prima volta in trentotto anni, si comporta spontaneamente e porta Emilio a casa con sé.
Quando un incontro casuale ha tutte le potenzialità per trasformarsi in amore, Spencer si rende conto che se vuole costruire una vita con Emilio, dev’essere forte abbastanza da sconfiggere i propri demoni e imparare a fidarsi di nuovo.

Io amo Cardeno. Quando esce uno dei suoi lavori, inizio a leggere con la quasi certezza assoluta che non mi deluderà. Quindi ogni volta che mi capita di recensire una delle sue storie forse sono di parte, perché devo dire che il suo stile mi cattura ogni volta. Per me è un autore che crea seriamente dipendenza. Quando ho iniziato a leggere questo libro, che peraltro ho trovato davvero molto bello, mi ha sorpreso.

Avevo letto la trama quindi ero cosciente del fatto che tra i due protagonisti ci fosse una differenza di età, Emilio ventiduenne, Spencer trentottenne. Quello che invece non mi aspettavo era una storia in cui le età dei protagonisti sembrano in realtà inverse. È Emilio quello sicuro di sé, quello che protegge e rassicura il suo compagno, quello che dà forza, quello determinato a far sì che la sua storia con Spencer abbia tutte le carte in regola per diventare una storia importante, un amore lungo tutta una vita.

Spencer, l’ho adorato. È come un cucciolo spaventato dal mondo. Intelligente ma insicuro e fragile, quasi spezzato dentro.

La storia non ha scossoni particolari, è molto lineare e ad essere sincera all’inizio mi ha fatto anche sorridere. Emilio si impone quasi nella vita di Spencer che pur trovando assurda la situazione – Emilio lo avvicina, vanno a casa di Spencer per fare quello che entrambi sperano possa essere un po’ di sesso bollente, e finiscono per vivere insieme – non riesce a sottrarsi all’incredibile all’uragano di emozioni in cui Emilio lo trascina.

La loro è una storia dolce, le riflessioni introspettive di entrambi riflettono la crescita costante del loro rapporto, fin dal primo momento. Seppure l’approccio sembri alquanto irreale, Spencer ed Emilio ti conquistano e non puoi fare altro che credere che quando arriva la persona giusta, non c’è tempo, non c’è età, non c’è opinione che possa frenare il disegno del destino.

Da leggere? Bè, assolutamente da non perdere!

 

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA