Recensione di “Dipingere il cielo” di Lily G. Blunt

 

 

 

 

 

L’amore per l’arte…
La passione comune per le arti crea un forte legame tra due timidi studenti universitari. Ben è affascinato dai dipinti nei quali Vinnie ritrae il palazzo dell’Università e, notando questo interesse, Vinnie invita Ben a una mostra d’arte dove saranno esposti i suoi lavori. Grazie a una famiglia benestante alle spalle, Ben acquista alcuni quadri di Vinnie e chiede all’artista un aiuto per la disposizione nel suo appartamento.
Un cielo stellato notturno…
Come scusa per avere più tempo da passare con lui, Ben chiede a Vinnie di fargli un ritratto. Ma la sera in cui avrebbe dovuto iniziare a dipingerlo, Vinnie disegna invece un cielo stellato direttamente sul torace di Ben. Un bacio, e tra due inizia una relazione sotto quel cielo stellato.
Ma ogni relazione ha i suoi alti e bassi, e quando la gelosia di Ben si insinua tra loro, a causa di un collega di Vinnie, quest’ultimo prende una decisione che cambierà il corso delle loro vite.
Ben e Vinnie si ritrovano così ad attraversare l’inferno, lontani l’uno dall’altro. Ma l’amore, quello vero, nato sotto un cielo stellato è sempre lì e aspetta solo che i due ragazzi abbiano fiducia l’uno nell’altro. Solo così potranno far diventare realtà i loro sogni d’amore.

Devo confessare che data la bellissima sinossi e l’ancora più bella copertina mi aspettavo molto da questo libro. Ambientato nel mondo dell’arte me lo immaginavo anche troppo dolce e romantico. E in tutta la prima parte lo è stato. La seconda metà è invece quella che mi ha convinto meno. Forse perché la narrazione perde un po’ l’intensità vista all’inizio.

La storia è quella di Ben e Vinnie. Si incontrano nell’ambiente universitario, dove Vinnie si sta laureando in arte e Ben in letteratura. È Ben che, sentendosi da qualche tempo attratto da Vinnie, si avvicina a lui apprezzando non solo il ragazzo ma anche la sua arte.

Dopo quel primo approccio Vinnie invita Ben alla sua mostra e Ben finisce per acquistare tutti i suoi quadri e commissionargliene un altro. Ed è proprio mentre sta lavorando alla bozza del quadro che tra loro le cose iniziano ad approfondirsi. Vinnie finisce così per dipingere un cielo stellato sul petto di Ben.

Dalla pittura sulla pelle a baciarsi il passo è breve ma la loro non sarà una storia semplice. Vinnie è tra i due quello più chiuso e quello che mostrerà sempre maggiori sofferenze. I suoi quadri non vendono e la differenza tra le sue possibilità economiche e quelle di Ben finirà per mettersi in mezzo continuamente.

La storia è narrata dal punto di vista di Ben che cercherà di comprendere gli sbalzi d’umore del suo compagno fino a quando si arriverà ad un pesante litigio causato anche dalla gelosia di Ben.

Dopo un periodo buio però i due ragazzi finiranno per trovare il loro lieto fine.

È un bel romanzo, mi è sembrato dolce e delicato e forse, se anche la seconda parte avesse mantenuto lo stesso stile, l’avrei gradito ancora di più. Ne consiglio comunque la lettura, perché ad una bella storia d’amore non si dice mai di no e questa, nata sotto un cielo stellato, lo è di sicuro.

 

SENSUALITA’

RECENSIONE A CURA DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA