Recensione di “Dipendenza clandestina (Sotto copertura Vol. 2)” di Hayley B. James

 

 

 

 

Connor Bishop è un agente della Buoncostume della polizia di Seattle, ma la parte del lavoro che preferisce è andare sotto copertura. La sua missione attuale prevede che si avvicini a Riley Drapeau, un trafficante di esseri umani messo all’angolo dall’FBI e diventato un informatore. Connor deve spremerlo per raccogliere prove che riguardano la sua organizzazione, ma nel farlo scopre un Riley del tutto diverso da quello che si aspettava.
Colto alla sprovvista, Connor si appoggia a Lucas, il suo contatto col mondo esterno, ma viene travolto da Riley e dal tentativo dell’uomo di ripulire il proprio nome e provare che i suoi soci hanno fabbricato prove contro di lui.

Immerso nel buio mondo dei traffici illegali, Connor trova più facile credere a Riley che a quello che dice l’FBI, soprattutto quando c’è una fuga di notizie all’interno del Bureau. La scelta che Connor deve affrontare diventa ancora più difficile quando Lucas ammette i suoi sentimenti per lui e gli promette una vita al sicuro, lontano dai pericoli. Ma Connor non può negare che l’unico uomo con cui vuole stare è Riley. Ed è costretto a chiedersi se la sua dipendenza dal pericolo lo possa portare ad amare un criminale.

Avevo già particolarmente apprezzato il primo volume della serie e devo dire che anche questo secondo romanzo ha fatto centro e si è creato un posticino tutto suo nella mia classifica di libri da non perdere.

Forse perché oltre ai personaggi principali ho amato ritrovare Gabriel e Evan. In questa seconda storia conosciamo Connor e Riley. Connor è un poliziotto che, dopo aver concluso un incarico di tre mesi sotto copertura, si ritrova nuovamente infiltrato in un altro caso, collegato in qualche modo al primo. Riley è un trafficante di esseri umani che ha deciso di collaborare con l’FBI ed è proprio con lui che Connor dovrà collaborare.

Una collaborazione inaspettata dato che Connor e Riley si sono già conosciuti “biblicamente” prima dell’inizio del caso… una collaborazione non facile visto che Connor si sente inesorabilmente attratto da Riley ma non sa quanto davvero potrà fidarsi di lui.

Come già detto, il libro mi è piaciuto. Buono il ritmo della narrazione e dell’azione. I personaggi sono ben definiti nelle loro caratteristiche e una discreta dose di sensualità completa il pacchetto.

Se avete letto il primo volume non potete assolutamente perdervi questo, e se non l’avete fatto è l’occasione buona per recuperarli entrambi.

 

SENSUALITA

RECENSIONE A CURA DI

EDITING A CURA DI

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA