Recensione “Dating Daniel” di Gloria Herrmann (The cloverleaf series #4)

 

 

 

 

 

trama

Daniel O’Brien vuole tutto quello che i suoi fratelli e sua sorella hanno trovato… l’amore.

Tutti nella famiglia O’Brien hanno trovato l’anima gemella. O meglio, tutti tranne il buontempone di Daniel.

L’ultimo membro single degli O’Brien non vuole altro che trovare la ragazza giusta, sistemarsi e iniziare una famiglia.

Dopo tutto, sua sorella e i suoi fratelli fanno sembrare il “e vissero per sempre felici e contenti” molto allettante. Invece trovare la ragazza giusta non è facile come sembra. Almeno, non a Birch Valley.

Hannah Belsky ha accettato il fatto che trovare il ragazzo giusto è soltanto una fantasia…

Hannah ama semplicemente una mattina tranquilla alla fattoria con uno dei suoi tanti romanzi d’amore. Ha un debole per i lieti fine. Un giorno anche lei spera di poter avere il suo. Non sembra probabile tuttavia, non quando la sua famiglia ha bisogno di lei. Ha portato avanti la vita domestica dei Belsky ed è stata una mamma sostituta per la sua sorellina sin da quando era adolescente, e la fattoria di famiglia non va avanti da sola.

A volte l’amore è proprio davanti ai tuoi occhi, solo in attesa di essere visto…

Daniel sono mesi che prova ad uscire con Nina, la sorellina di Hannah. Provarci è la parola d’ordine. Nina è quello strano pezzo che non si incastra, per quanto lui si sforzi di farla entrare nel puzzle della sua famiglia. Ma poi c’è Hannah. Dal giorno in cui le ha dato un passaggio fino a casa, non riesce a smettere di pensarla. La loro amicizia spontanea e l’innegabile attrazione fisica, potrebbero facilmente trasformarsi in qualcosa di più.

Forse persino in qualcosa che entrambi stanno cercando.

Hannah correrà il rischio di andare incontro al grande amore del quale ha passato anni a leggere? Oppure avrà dei dubbi e il fardello delle responsabilità la tratterrà… dal frequentare Daniel?

recensione

Eccomi tornata all’incantevole Birch Valley. Eccomi tornata alla mia famiglia preferita: gli O’Brien.

In quest’ultimo (ma non meno importante) libro, Daniel O’Brian finalmente si mette alla ricerca del suo lieto fine. Onestamente mi sono sentita un po’ triste per lui. È rimasto a guardare sua sorella e i suoi fratelli trovare la loro anima gemella, innamorarsi ed essere felici. Lui è inesperto, ha un animo gentile e timido, e crede molto in certi valori. Direi che Daniel è un uomo all’antica. Trovare la felicità non si dimostra essere una cosa facile. Lui ha veramente bisogno di una ragazza che condivida gli stessi valori e che sia un po’ all’antica come lui.

Hannah è la donna giusta, sono fatti l’uno per l’altra e mi è piaciuto come la loro relazione progredisce durante la lettura. Niente di fantasioso, niente di pazzesco o passionale, solo parole dolci e atti di gentilezza.

Hannah è una ragazza dolcissima, sembra così fragile, ma è lei la parte forte della sua famiglia, lei è la colla che la tiene unita. Ha perso la madre quando era solo una ragazzina, sentendosi responsabile di accudire suo padre e sua sorella. Non mi è piaciuto però che loro non apprezzino i suoi sforzi e i suoi sacrifici. In un certo modo potrei capire il padre, ma non sua sorella Nina. Lei è davvero una brutta persona, anche alla fine, quando c’è una sorta di riconciliazione con Hannah, lei riesce comunque a essere antipatica.

Hahhan è il pezzo del puzzle giusto, quello che si incastra perfettamente nella famiglia O’Brien.

Attorno alla storia di Daniel e Hannah ruotano i membri del clan O’Brien che si sistemano con le loro vite, a volte rubando la scena. Onestamente avrei preferito che la storia fosse molto più “Daniel e Hannah”. La serie Cloverleaf però è così: i personaggi principali non sono mai soli nelle loro storie, sono unici ma ugualmente parte di un grande quadro, dove tutte le persone e l’ambiente è rappresentato con colori vividi, rendendoli reali.

Questo libro è dolce, romantico e… fa venire l’acquolina in bocca. Gloria Herrmann dovrebbe scrivere un libro di cucina con tutte le ricette squisite degli O’Brien.

 

Qui potete leggere la mia recensione in inglese: http://jewelbooklover.blogspot.it/2016/09/review-dating-daniel-by-gloria-herrmann.html

Sensualità: cuori3

Recensionecri-firma

Editing: Ele

 

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA