Recensione “Craving” di Jo Rebel

 

 

 

 

 

«Greg, tu davvero avresti potuto continuare a vivere?»
«Sì. Io sì… Io ho scelto di diventare un vampiro.»

Gregorio e Victoria sono fratelli, lo erano quando sono nati umani e questo loro legame è divenuto più intenso dal momento in cui sono rinati come immortali entrando a far parte della stirpe dei Vlasic, in eterno conflitto con la linea di sangue degli Zarevic. Dopo decenni spesi a viaggiare, ritornano in Italia, precisamente a Torino, certi di riprendere ancora una volta con la solita routine che mettono in scena per adattarsi al mondo umano. Vic si iscrive all’università e passa molto tempo con se stessa, nutrendosi solo quando ne sente il bisogno. Greg ama trascorrere la notte fuori, altalenando tra noia e lussuria. La rabbia però inizia a minare la sua placida e volubile esistenza, mentre una creatura misteriosa lo attacca, facendolo sentire, per la prima volta, debole. Costretti a ripercorre i ricordi dolorosi del lungo passato che li accompagna, si renderanno conto di come le loro vite siano destinate a modificarsi, si troveranno di fronte a delle scelte di primaria importanza e il tempo trascorso a Torino li farà non solo crescere, ma anche cambiare. Ambedue entreranno in contatto con degli umani, ma se per Gregorio il rischio sarà quello di ricadere in un errore già commesso in passato, per Victoria invece l’incontro con il suo “gemello di sangue” potrebbe rivelarsi addirittura fatale. Avranno bisogno di Domiziano, il loro Creatore, dotato di una saggezza antica, e di Federico, migliore amico di Gregorio e passata storia d’amore, forse ancora non completamente chiusa, di Victoria. Entrambi vampiri potenti e centenari, saranno fondamentali per venire a capo di ciò che sta minacciando la vita eterna dei due fratelli. A loro si unirà Gabriel, uno dei capi del Collegio degli Anziani Vlasic che governa le leggi degli immortali. Alla resa dei conti, Gregorio e Victoria arriveranno a dover combattere per continuare a esistere e senza volerlo infrangeranno due delle più sacre regole delle creature eterne: mai rivelare al mondo la tua natura immortale senza un valido motivo e senza valutare bene le conseguenze, mai farsi coinvolgere da un umano.

NOTA IMPORTANTE sull’edizione 2017:
Questa NUOVA edizione di “Craving” (uscita ebook: dicembre 2017) è rinnovata e arricchita di alcuni capitoli che non erano presenti nell’edizione precedente. “Craving” è stato pubblicato la prima volta a fine 2015 con una Casa editrice. Purtroppo questo legame non ha soddisfatto le parti e, a seguito di un accordo consensuale (che ha portato alla rescissione anticipata del contratto), oggi il romanzo è tornato a essere proprietà esclusiva dell’autrice, follemente innamorata di questo progetto. Perciò, dopo essere stato riletto, rieditato e completato grazie a due importanti capitoli inediti, “Craving” è tornato sul mercato con un “vestito nuovo”, sia esterno, sia in parte interno.
La cover è opera di Angelice.
Editing e revisione a cura di Claudia Colucci e Elio Picardi.

Ebbene sì, anche io sono rimasta incastrata nella ragnatela che “Craving” ti stringe addosso. Ho riletto per voi la nuova edizione del libro e l’esclamazione appena girata l’ultima pagina è stata: WOW!!!

Ora le cose tornano, adesso come adesso, dopo svariate “discussioni” con l’autrice, sono riuscita a capire il suo punto di vista su determinati personaggi e, con i nuovi capitoli aggiunti, la storia ha tutto un altro sapore in bocca.

I conti tornano e finalmente, anche se non vorrei dirlo, Federico non è più l’insensibile egoista, ma anche ai miei occhi ha assunto quella bella immagine del Vamp innamorato e romantico che anche io vorrei nella mia vita.

Come riportato nella trama, nell’edizione rinnovata di Craving ci sono alcuni capitoli aggiuntivi che rendono il libro decisamente meraviglioso, aumentano la visibilità di alcuni personaggi e aiutano il lettore a capire il perché di determinati avvenimenti che altrimenti rimarrebbero al buio e poco comprensibili.

Il modo di scrivere della Rebel, è sempre lo stesso, accattivante e coinvolgente, con quel mix di amore, odio e segreti che tengono il lettore incatenato al libro per tutta la sua durata.

Una Torino che nessuno di noi ha mai visto, una Torino che io per prima vorrei vedere, mi sono immersa nei racconti e nelle descrizioni, immaginandomi gli scenari e vivendoli insieme all’autrice stessa, come se fossi parte del libro.

Un libro che adesso posso definire “completo”, un libro che ti accende la voglia di urban fantasy e che non sazia la voglia di lettura.

Non so voi, ma aspetto con ansia il secondo volume.

Greg, Victoria, Federico e Domiziano vi aspettano!!!

Sensualità: Recensione: Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA