Recensione “Con te sarà diverso” di Jessica Sorensen (Coincidenze vol. 1)

trama
Callie Lawrence è un’adolescente che non ha mai avuto fiducia nel destino. Dal giorno in cui ha perso per sempre la sua innocenza, ha preferito rendersi invisibile e chiudersi in se stessa, per sfuggire a un doloroso passato e non permettere a nessuno di farle di nuovo del male. Kayden Owens, invece, si è rassegnato alla sua sorte: soffrire in silenzio è l’unico modo che conosce per sopravvivere alla violenza di suo padre e ai colpevoli silenzi di sua madre. Ma proprio quando si è ormai arreso al dolore e all’abbandono, un angelo di nome Callie accorre a salvarlo. Forse non è solo una coincidenza, forse è proprio il destino, quello stesso destino da cui entrambi si sentono schiacciati, a farli incontrare e a offrire loro un’opportunità di riscatto, qualunque sia il prezzo.

recensione

“Con te sarà diverso”, primo volume della Serie delle Coincidenze di Jessica Sorensen (in Italia pubblicata da Newton Compton), traccia l’inizio della storia di Callie e Kayden, una storia fatta di dolore e passione, di cadute e salvezza. Entrambi segnati, ognuno con i propri segreti, le proprie ombre, i propri tormenti.
Callie ha passato gli anni del liceo a nascondersi, a tentare con tutta se stessa di risultare invisibile, e in parte ci è riuscita alla grande. Suo padre è l’allenatore di football delle superiori, sua madre una donna troppo attenta al giudizio degli altri, suo fratello troppo poco attento ai segnali di malessere che lei invia pur senza esserne cosciente. Callie nasconde un segreto inconfessabile, un momento che le ha sconvolto la vita cambiandola per sempre.
Kayden si è guadagnato una borsa di studio per l’Università del Wyoming grazie al football, ha una specie di fidanzata bella e odiosa, un migliore amico (Luke) che pensa di più a fare sesso e alle risse che al suo futuro, e una famiglia all’apparenza perfetta. L’apparenza spesso inganna, in questo caso cela anche un terribile segreto: il padre di Kayden è un violento che sfoga la sua perversione sui figli. Callie e Kayden sono due ragazzi danneggiati, nel fisico e soprattutto nell’intimo. Quando si ritrovano a frequentare la stessa università i loro primi incontri sono casuali e furtivi. Kayden fatica a riconoscerla, proprio perché lei fino a quel momento ha fatto di tutto per non lasciare il segno, mentre Callie sa perfettamente chi sia Kayden e l’ha già salvato una volta, proprio da suo padre durante la festa per il suo diploma. Quando Kayden finalmente comincia a mettere insieme i pezzi, a capire chi è Callie e che è stata proprio lei a impedire a suo padre di ammazzarlo di botte, inizia una storia complicata, difficile, intensa, problematica. Callie e Kayden non sono i tipici ragazzini americani che si affacciano alla vita adulta mentre attraversano il percorso universitario, anzi, il percorso che questi due ragazzi fanno davvero è più che altro una ricerca costante di un equilibrio e una serenità che per loro pare quasi impossibile. La Sorensen scrive in modo divino (usando il doppio punto di vista, tecnica che apprezzo molto, soprattutto in romanzi come questo in cui entrambi i protagonisti hanno una storia intensa alle spalle) ed è ormai chiaro che ama le storie in cui i protagonisti “devono essere salvati” (vedi la serie delle Stelle Cadenti), e Callie e Kayden sono perfetti in questo ruolo. Violenza, anoressia, autolesionismo, paura sono i temi principali, conditi da una storia d’amore che arriva in punta di piedi e finisce per travolgerti e stravolgerti. Sono uno la cura dell’altra, ma prima di rendersene conto dovranno affrontare i loro demoni e i fatti traumatici del passato, dovranno trovare il coraggio di confessare i traumi subiti, sviscerarli, arrivando infine a combatterli.

Si china su di me, chiude gli occhi, e per un attimo considero l’idea di darmi alla fuga. Tengo gli occhi aperti fino all’ultimo momento e poi mi preparo all’inevitabile: la sua bocca sulla mia. Le ginocchia mi cedono quando la sua lingua si apre un varco fra le mie labbra, e serro la presa sulla rete per non cadere. Ma poi, senza dubbi o esitazioni, sciolgo le dita dalle maglie di corda e le faccio scivolare sul suo torace, su fino al collo. Il suo respiro caldo e appassionato sa di tequila, il torace preme contro il mio petto. Un ansito mi sfugge dalle labbra sentendo i palmi roventi delle sue mani accarezzarmi la schiena. La lingua sonda con insistenza la mia bocca mentre mi afferra i fianchi attirandomi a sé. E’ il mio primo vero bacio, uno che non mi è stato rubato…

Perfettamente inseriti nella trama anche i personaggi secondari, soprattutto Seth (nuovo amico di Callie conosciuto all’università) e Luke (il già citato migliore amico di Kayden).
“Con te sarà diverso” è un romanzo intenso che porta il lettore a farsi parecchie domande e dove infine la crudeltà lascia il passo ai sentimenti, all’amore, e a un finale aperto… in attesa della prossima puntata della storia di Callie Lawrence e Kayden Owens.

Sensualità: cuori2

Recensione:FirmaShi
Editing:mandy

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA