Recensione “Come grilli e stelle” di Manuel Sgarella

trama
Un viaggio notturno da Milano a Barcellona.
Davide e Nola hanno destinazioni diverse. Vite diverse. Provenienze diverse. Lui italiano ha appena terminato le scuole superiori, lei irlandese sta per finire l’università. 
Si incontrano nella cabina di un treno notturno. 
Entrambi fuggono dalle scelte per il loro futuro. Due anime in cerca di risposte, ma senza la possibilità di comunicare tra loro. Almeno, non in maniera tradizionale. 
Un incontro destinato a cambiare per sempre le loro vite. 
E noi cosa faremmo se incontrassimo l’amore e non potessimo parlarci?

recensione
Mamma mia, ragazzi, che storia! Ho preso questo libro senza aspettative cercando una lettura leggera e poco impegnativa e mi sono ritrovata tra le mani un gioiello, una storia incredibile che vi entrerà dentro come un uragano e che, come grilli e stelle, durerà il tempo di una notte.
I due ragazzi viaggiano con destinazioni diverse verso il loro futuro, lui per raggiungere la sua ragazza, lei per fuggire dalla sua casa.
Un viaggio in treno, due ragazzi che non possono capirsi perché parlano due lingue diverse e nessuno dei due capisce l’altro e, come se non bastasse, lui rimane senza occhiali ed essendo praticamente cieco non riesce a vedere la ragazza che gli sta accanto, ma un diario li avvicinerà ed affronteranno avventure incredibili. Una notte da paura, una notte che li cambierà per sempre portandoli a prendere decisioni che stravolgeranno le loro vite.
Potete aspettarvi di tutto nel finale, ma non vi svelerò assolutamente niente.
Leggetelo e non ve ne pentirete.

Sensualità:

cuori3

Recensione:

FirmaMariaAngela

Editing:

mandy

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA