Recensione “Blue Mountain – cuore di lupo” di C. Cardeno

 

 

 

 

Esiliato dal branco all’inizio dell’adolescenza, l’Omega Simon Moorehead ha imparato a soffocare la propria natura docile e altruista in nome della sopravvivenza. Per questo, quando un Alfa lo trova in un territorio in cui non ha il permesso di stare, è sicuro sia arrivata la sua fine. Anziché ucciderlo, però, l’Alfa – grande, grosso e dall’aria poco raccomandabile – lo porta a casa sua.
Uomo d’azione, Mitch Grant ha sradicato la propria vita per aiutare il fratello a guidare il branco di Blue Mountain. Mitch vive in perfetta solitudine alla periferia del territorio, da cui protegge gli altri lupi senza mai farsi notare. Sogna di trovare il proprio compagno e per questo, quando incontra Simon, non si lascia dissuadere dai suoi rifiuti e dai suoi attacchi, verbali e fisici. Con tanta pazienza, un pizzico di seduzione e una montagna di autentico affetto, Mitch aspetterà che Simon affronti le sue paure e liberi entrambi dalla solitudine…

 

Cardeno per me è come sempre una certezza. Amo i suoi contemporanei ma quando si cimenta nel fantasy io letteralmente impazzisco. In questo libro che inaugura una nuova serie incontriamo Simon. Simon è un Omega. Per sua natura dovrebbe essere dolce, docile e altruista ma la durezza della vita che ha vissuto fin da piccolo gli hanno insegnato a difendersi e a non essere per nulla accondiscende. Simon non si fida delle persone dopo che il suo Alfa, una volta scoperto che era un Omega e per di più gay, lo ha mandato via dal branco.

Simon e sua madre hanno vissuto dove capitava sempre alle soglie della sopravvivenza. Quando torna nelle terre del suo vecchio branco non si aspetta accoglienza quindi quando incontra Mitch, un Alfa decisamente grosso e dall’aria poco raccomandabile, lo combatte, pronto a morire piuttosto che sottomettersi a lui.

Mitch ha sempre desiderato trovare il proprio compagno. Alfa come il suo gemello, lo aiuta a guidare il branco di Blue Mountain. Non è molto socievole e vive quasi ai margini del territorio del branco da dove può controllare che nessun lupo con cattive intenzioni, minacci la serenità del branco. Ha rinunciato ad avere una vita una per aiutare il fratello ma quando trova Simon capisce subito che è il suo compagno.

Simon è denutrito e debole, anche se ha un carattere combattivo in netto contrasto con la sua natura di Omega, e Mitch lo porta a casa con sé sperando che il giovane riconosca presto il legame che esiste tra loro.

Inutile dirvi quanto mi sono divertita a leggere questa storia. Si legge velocemente (ecco il grande difetto) e la narrazione è fluida e mai noiosa. I personaggi, ben definiti, riescono a conquistare il lettore proiettandolo tra i boschi insieme a loro. Belli i dialoghi e l’evolversi della loro storia d’amore, dolce ma anche sensuale.

Decisamente promosso!

 

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA