Recensione “ALEXANDER” di TAYLOR KINNEY

 

 

 

 

 

 

Alexander è convinto che la sua storia con Kail sia ormai parte del passato, ma quando sua sorella subisce l’ennesimo attentato è così spaventato che non riesce trattenersi dal chiamarlo per avere il suo conforto.
Kail, preoccupato per la strana telefonata ricevuta, si precipita da lui e quando arriva non può evitare di raccontare alla Regina quello che c’è stato tra loro.
Alexander non vuole cedere all’attrazione che prova nei confronti dell’Imperatore, non vuole essere lo schiavo di nessuno e soprattutto non vuole finire i suoi giorni rinchiuso in un harem senza avere la possibilità di vivere come preferisce.
L’arrivo di Shiko, il nuovo schiavo di Alexander, li allontanerà definitivamente? O riuscirà ad avvicinarli e a fargli capire che sono perfetti per stare insieme?

 

 

Se vi dicessi che questa autrice è una certezza mi credereste? Se non mi credete, vi consiglio di leggere i suoi libri e poi ne riparliamo.

Eccoci arrivate al sesto libro della serie “Masters & Slaves” la cui uscita aspettavo con ansia . Alexander è sempre stato una mia curiosità sin dalle prime volte in cui mi sono imbattuta in lui nei libri precedenti. L’autrice è riuscita a renderlo misterioso con pochi capitoli e mi ha lasciato con la voglia di leggere di lui da subito, e finalmente, il momento è arrivato. Mi sono presa il mio tempo per leggere il capolavoro, perché non volevo che finisse, non volevo rimanere ancora una volta senza nulla di suo tra le mani, ma come tutte le cose belle prima o poi la parola fine è inevitabile.

Alex, Kail e Shiko, tre nomi per tre personaggi che ho amato dalla prima all’ultima pagina. Tre caratteri completamente diversi che uniti tra loro raggiungono la perfezione assoluta. Le pagine scorrono veloci sotto ai tuoi occhi e arrivi alla fine senza nemmeno accorgertene, una bella storia, un mix perfetto di amore, dolore, sesso e quel pizzico di mistero che avvolge la Regina e il suo harem. Un complotto sventato, vite messe in pericolo e nuovi amori che sbocciano tra le mura del palazzo.

Ben scritto, qualche refuso qua e là, ma che non interferisce con la lettura del libro. Una trama scorrevole, personaggi ben caratterizzati e il modo di scrivere della Kinney rendono la lettura non solo piacevole, ma anche elettrizzante.

Una storia che ti scalda il cuore, che ti farà sorridere e arrabbiare, proverai anche tenerezza e alcune lacrime solcheranno il tuo viso.

Un finale degno del libro,ma che lascia il lettore con la speranza di leggere ancora di loro e di tutti i protagonisti degli episodi precedenti. Uno di quei libri da tenere sicuramente sul comodino per poterlo poi rileggere.

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA