Recensione “A modo nostro” di Viola Raffei

 

 

 

 

 

 

trama

Seconda puntata delle schermaglie amorose di Julie e Leonardo (e Gabriele) che nel romanzo “A modo mio” avevano dato vita ad incomprensioni, liti, tradimenti, pianti, gioie, amore e sesso, come si conviene a una coppia di giovani innamorati e passionali. E bellissimi. Ora è tutto quieto. Le cose vanno bene tra Julie e Leo, anzi, si vogliono sposare! Si amano, intendono giurarsi amore eterno. Quindi, tutto bello? Ma figuriamoci, anzi, ci scappa pure una tragedia che incrinerà nuovamente i rapporti tra i mancati sposi. E il passato riaffiora nelle vesti di Gabriele, amore mai sopito e mai veramente appagato. Vogliamo dimenticare uno dei sentimenti più dannosi per l’amore, la gelosia? Ovvio che non poteva mancare. I passionali son fatti così e i danni che sa provocare la gelosia son ben noti e devastanti, quasi come gli equivoci, le incomprensioni, tipiche di chi è adulto, ma talvolta ha la testa da adolescente. C’è chi afferma che l’amore, alla fine, vince sempre. Nella vita di tutti i giorni non sempre. E tra Julie e Leo?

recensione

Ed eccoci arrivati alla fine di questa duologia.

Secondo capitolo questo che ci travolge di lussuria dalla prima all’ultima riga.

Scritto bene, in maniera avvincente e che ti porta a leggere pagina dopo pagina per assaporare cosa stia succedendo tra i vari personaggi della storia.

Se il primo libro è stato un tira e molla tra i protagonisti, a causa delle incomprensioni, e che nel conoscersi riscoprivano il piacere tra i loro corpi, in questo secondo volume i corpi dei due giovani si conoscono per bene ed ecco che parte allora la sperimentazione di nuovi giochi e nuove sensazioni.

È un salto di qualità, le scene di sesso sono descritte minuziosamente e in maniera spinta, diretta, che però non sono riuscita a trovare volgare, forse perché oltre al piacere della carne e al suo appagamento troviamo l’amore, un sentimento bellissimo, o forse perché le scene per quanto descritte senza peli sulla lingua parlano della vita sessuale di una coppia normale. Tutti hanno fatto certe cose, tutti hanno provato sensazioni del genere come Julie e Leo, tutti hanno giocato come loro a sperimentare cose nuove, tutti si sono lasciati andare con quella persona che le completa perfettamente. L’autrice descrivendo così queste scene accresce la voglia, il desiderio di sperimentare, di avere a portare di mano un uomo come Leonardo tutto per sé.

Ma l’amore e la passione bastano a mandare avanti una storia?

Quando una cosa brutta ti spezza il cuore e una parte di te muore, è difficile ricominciare, è difficile perdonarsi e perdonare. In situazioni così la reazione più semplice che il nostro corpo sente di avere è quella di scappare e nella nostra mente si azionano dei meccanismi per i quali, pur di non vedere la realtà, pur di non affrontare le cose, si dà la colpa all’altra persona, mandando tutto in frantumi.

E per non farsi mancare nulla, quando tutto è in bilico, ecco che il passato ritorna, e insieme a lui arrivano anche la gelosia, l’ossessione e la paura di perdere l’altra persona. La voglia di vendetta, di riprendersi ciò che un tempo era stato tuo è molto più forte. Non si guarda in faccia nessuno allora, è un gioco a senso unico. L’ultimo che resta in piedi vince. È una roulette russa. E se nessuno dovesse salvarsi? E se le incomprensioni e l’orgoglio fossero troppi per rimediare e ripartire da zero?

Gabriele è un passato irrisolto per la vita di Julie, è un passato ancora acceso e vivo. Lui era stato un amico, poi un amante e poi un amore finito. Ma alle volte dalle braci si può riaccendere un fuoco. Quando tutto crolla a pezzi e ci si accorge che l’unica cosa al tuo fianco è lui, si inizia a pensare a cosa fare, a mettere in discussione l’amore della tua vita per una fiamma che torna ad ardere nel cuore.

 Questo libro non è solo erotico, non è solo romantico, parla anche di una cosa molto importante: il Perdono.

Non sempre le cose accadono per un motivo, alle volte il destino cattivo le fa succedere per mettere alla prova le persone, per vedere se si è più forti e si riesce a superare tutto. In situazioni dove la colpa non è di nessuno, ci si autocolpevolizza ma poi non si è più capaci di perdonarsi e perdonare.

Il perdono è la cosa migliore che una persona possa darsi e dare, che ti permette di liberare il cuore da macigni troppo pesanti, che ti rende luminosa l’anima e ti consente di vivere la vita con felicità e libertà. Non è per gli altri che si deve perdonare, è per se stessi.

Saranno in grado i nostri innamorati di perdonare e perdonarsi? Il passato vincerà cambiando il futuro? Chi sarà il vincitore, o saranno tutti vinti?

 

Sensualità: cuori5

Recensione: virginia

Editing: mandy

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA