Recensione “A Complicated Girl (Red Mask Vol. 1)” di Julia A. Carter

 

 

 

 

 

 

Cosa accade quando all’apparenza si ha tutto, ma dentro di te alberga solo il vuoto?

Quando cerchi quell’amore in grado di riempirti il cuore ma è l’inferno ad aprirti le porte?

Dicono che la solitudine sia il male peggiore, in grado di farci perdere il lume della ragione.

Ma quando l’unica alternativa è contare su se stessi e continuare a rialzarsi per sopravvivere, a chi credi?

Amber Carter conosce benissimo queste sensazioni, fanno parte della sua stramaledetta, complicatissima, vita!

Non ha regole, non ha limiti!

Non ha il controllo di sè.

Quello che l’aspetta è solo un lungo percorso, insidioso, ricco di intrighi e inganni.

Amore e amicizie, ma soprattutto: continue lotte e sconfitte.

Riuscirà Amber Carter a raggiungere la vetta?

A ritrovare la speranza e la fiducia per quella vita tanto desiderata, per quell’amore infinito che brama con tutta se stessa?

O finirà per rimanere solo vittima dei tristi eventi che lei stessa ha causato?

Coraggio e passione. Odio e amore. Paura e redenzione.

Amber Carter, una ragazza complicata.

Primo volume della serie “Red mask” A complicated girl ci fa entrare in un mondo inaspettato in cui una giovane che potrebbe avere tutto in realtà non ha niente.

Ci racconta come una ragazzina sola e viziata si possa trasformare in una donna spregiudicata in un contesto in cui il marciume della corruzione e della perversione non hanno limiti.

Amber ha sedici anni, una famiglia agiata alle spalle, un futuro florido eppure la troppa bellezza e la mancanza di affetti reali la catapultano in un girone dantesco di erotismo e perversione, dove anche chi dovrebbe proteggerla la brama e dove morte e violenza la fanno da padroni.

Colpi di scena, molti uomini, per i miei gusti troppi, ma forse per il genere ci stanno anche, e in mezzo a tanto squallore Amber sogna e trova anche l’amore, ma dovrà sudarselo parecchio.

Una lettura lunga ma mai noiosa, sempre articolata e mantenuta da un buon ritmo narrativo, sostenuto da una buona grammatica e dall’alternanza di momenti romantici, passionali, erotici ma anche di intrigo e azione.

Un buon erotico diverso dai soliti che mescola forse più generi letterari in un giusto equilibrio. Consigliato.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA