RECENSIONE a “44 CAPITOLI SU 4 UOMINI” di BB Easton

 

 

 

 

 

 

Gli psicologi scolastici non dovrebbero mai scrivere libri sul sesso, perché farlo sarebbe considerato “non etico” e “offensivo”. Fortunatamente per voi, l’etica non è mai stata la mia caratteristica principale.

Dopo aver passato anni cercando di rendere la mia vita sessuale un po’ più piccante, ho lasciato perdere e ho iniziato a scrivere un diario. Forse il mio bellissimo, freddo e impassibile marito, non era in grado di darmi quel tipo di passione che avevo iniziato ad aspettarmi. Dopotutto, i miei ex fidanzati, uno skinhead diventato Marine, diventato poi un motociclista fuorilegge, un cantante punk con la faccia da bambino, scarcerato sulla parola, e un bassista heavy metal, erano tatuati e pieni di testosterone come la maggior parte degli uomini protagonisti dei miei romanzi preferiti. Se non avessi potuto avere di nuovo quel tipo di passione nella mia vita reale, avrei almeno potuto scriverne. Giusto?

Nessuno lo avrebbe saputo. Sarebbe stato il mio piccolo segreto.

Be’ indovinate un po’? Mio marito ha letto ciò che ho scritto.

E indovinate cos’altro è successo? Ha deciso di mettersi in gioco.

Ebbra di potere e seguendo i dubbi consigli della mia migliore amica e collega, ho iniziato a testare i suoi limiti, sperimentando ciò che avevo scritto nel mio diario, e il tutto per cercare di manipolare il comportamento di Ken. Per la maggior parte delle volte ha risposto in modo magnifico… eccetto quando non lo ha fatto.

Una recensione questa per me difficoltosa. Sicuramente ha il pregio di essere originale e diverso sia dai soliti romance che dagli erotici che imperversano spesso pieni di banalità. Ecco invece un pregio del romanzo di BB: l’originalità. Non abbiamo il classico uomo affascinante che non sbaglia un colpo, che non deve chiedere mai, super dotato e voglioso, bensì un uomo normale,  con i suoi problemi e i suoi difetti . E questo mi è piaciuto. Vi sono però aspetti che non ho apprezzato troppo sia da un punto di vista  soggettivo che oggettivo. Personalmente non ho amato le scelte fatte dalla protagonista di voler cambiare il proprio marito, non è moralismo il mio ma a volte basterebbe il dialogo, dal momento che il mestiere di BB è proprio quello di psicologa. Il divertimento tanto annunciato riguarda proprio le tecniche e le tattiche che, con l’amica, mette in campo per fregare l’uomo che dice di amare e cambiarlo a proprio piacimento. Ma ripeto questa è una questione soggettiva, se ad altre fa ridere ben venga. Oggettivamente parlando  invece ho trovato alcune parti noiose e ridondanti, la scrittura è ferma e sicura ma poco brillante per il genere e a tratti spigolosa , rallenta e stanca.

Nel complesso è carino, ben scritto ed originale, forse quel brio in più non avrebbe guastato.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA