Intervista di San Valentino con Andretta Baldanza

 

 

 

 

 

 

Ciao Andretta, benvenuta.

Che ne dici di darci qualche link per poterti seguire sul web e conoscerti meglio?

Ciao, questo è il link della pagina dedicata al libro:

https://www.facebook.com/AndrettaBaldanzaAutrice/

Invece qui potete trovare il mio blog, che purtroppo da qualche tempo non sto più seguendo, dove ho raccolto nel tempo alcune storie, per la maggior parte divertenti, che riguardano la mia famiglia e i miei due figli quando erano più piccoli.

https://lavitasecondolapuff.blogspot.it

Chi è stato il tuo primo amore letterario? 

Harper Lee. Il Buio Oltre la Siepe è il primo romanzo che ho letto (se eccettuiamo Anna dai Capelli Rossi) insieme a mia mamma, che cercava di stimolare in me l’amore per la lettura. Poi è venuto Eco. Il Nome della Rosa, che tutti dicevano non avrei saputo gestire, resta tutt’ora uno dei miei romanzi preferiti in assoluto

Regalandoti quale libro si può conquistare il tuo cuore?

Così come per la musica ed i film, non esiste «un» libro che possa conquistarmi in assoluto. C’è il libro giusto per il momento giusto. Oggi come oggi, se penso a una storia d’amore eccezionale ed eccezionalmente ben scritta, penso a Diana Gabaldon.

Con quale autore, non contemporaneo, scriveresti una storia d’amore?

Jane Austin. La trovo sublime. Ma forse sarebbe lei a non voler scrivere con me 🙂

Descrivi l’amore utilizzando tre titoli di libri.

Allora. Qui dirò qualcosa che potrà far storcere il naso a qualcuno. Harry Potter. Harry Potter è un libro che parla soprattutto d’amore. Lo so che non ci sono scene romantiche o grandi slanci sentimentali nella trama, ma tutto prende il via da un’atto d’amore. Si, per chi conosce la storia, sto parlando dell’amore di Lily per Harry, che distrugge il signore oscuro. Ma sto parlando anche di qualcosa d’altro, dell’amore disgraziato di Severus per Lily, che lo porta a compiere un azione tremenda (che sfocia nella morte di Lily stessa) e poi a pentirsene e dedicare la vita a cercare di rimediare a quell’unica azione.  Severus è il più straordinario personaggio «d’amore» che sia stato mai scritto secondo me, anche se quasi nessuno lo vede da quel punto di vista. Ama una donna che sceglie un’altro, ne provoca involontariamente la morte, e passa la sua vita a proteggerne il figlio, che odia con tutto se stesso perché è appunto figlio «dell’altro» ma che non può lasciare in balia del pericolo per non rischiare che gli occhi di Lily che vivono nel volto di Harry si spengano nuovamente senza che lui possa farci niente. E’ meraviglioso e terribile insimee, è un personaggio straordinario che per tutta la vita amerà una donna morta e che alla fine morirà per lei.

I miei tre titoli sono quindi tre a scelta nella saga di JK Rowling.

La più bella storia d’amore mai scritta è ……….

Sarà banale, ma secondo me resta Romeo e Giulietta. C’è tutto: l’amore, la passione, la devozione, la fedeltà, l’intrigo, l’inganno… ogni storia d’amore successiva ha qualche elemento ispirato Shakespeare. Persino Shakespeare si è ispirato a sé stesso quando ha scritto Molto Rumore per Nulla…. 

Immagina di trovarti a un ballo in maschera con i protagonisti di tutti i tuoi libri preferiti.

Con chi balleresti e perché?

Ballerei con Jamie Fraser perché secondo me è l’uomo perfetto. Poi ballerei anche con Eric Tjellsen perché è una mia creatura, anche se non sono affatto certa che sappia ballare. Ballerei con Grampasso, ovvero Aragorn, perché è affascinante e misterioso. E ballerei con Severus Snape per i motivi che ho detto sopra, e perché è il più grande mago mai esistito e vero protagonista dalla saga della zia JK.

Se potessi viaggiare nel tempo, in quale epoca andresti e di chi potresti innamorarti?

Beh visto che con il passato ci ho già ballato… diciamo che andrei nel futuro e mi innamorerei disperatamente di Andrew Wiggin, del Gioco di Ender, un giovane talentuoso, tormentato e molto solo. Un libro stupendo, peraltro, ingiustamente considerato narrativa per ragazzi, che secondo me può dare moltissimo a ogni età.

Immagina di fare un regalo per San Valentino a uno dei tuoi personaggi.

Chi sarebbe? Cosa regaleresti e perché?

Regalerei a Eric un bel coltellino da intaglio, perché la sua mente si quieta soltanto quando si siede e si mette a lavorare con le mani.

Dedica una canzone d’amore a uno dei tuoi personaggi.

Future Days dei Pearl Jam, la dedicherei a Eric. Sperando di avere ancora tante cose da condividere con questo personaggio!!

O forse Eric la dedicherebbe ad Alyssa… si, direi che così funzina meglio.

L’amore è ….

Tutto. L’amore conta più di tutto, al di la di tutto e al di sopra di tutto, sempre e per sempre. In ogni luogo o circostanza, è l’unica cosa che valga veramente.

Dedicaci un pensiero d’amore.

Amor Vincit Omnia. E’ il mantra della mia vita, ce l’ho persino tatuato addosso.

Grazie per aver deciso di partecipare a questa iniziativa e per averci dedicato del tempo prezioso.

 

 

 

Sharing is caring!

Our Score

One thought on “Intervista di San Valentino con Andretta Baldanza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA